L’imbattibilita’ casalinga cade di fronte alla capolista

Lega Pro 2019/20 - Teramo v Reggina

Nei 5 confronti a Teramo tra le due squadre bilancio di tre successi per i padroni di casa (sempre per 1-0, ultimo nella C-1 1979/80) due per i calabresi (ultimo 2-1 nella C-1 1987/88).
Contro l’imbattuta Reggina di mister Toscano, biancorossi con il 4-3-2-1, senza Cristini, ma con la coppia centrale difensiva composta da Iotti e Piacentini e il tandem composto da Bombagi e Mungo dietro Magnaghi. Calabresi con il 3-4-1-2 e Rivas in versione trequartista dietro il capocannoniere Corazza e il brasiliano Reginaldo.

FORMAZIONI UFFICIALI
TERAMO 
(4-3-2-1): 1 Tomei, 29 Cancellotti (VK), 18 Iotti, 26 Piacentini, 3 Tentardini (76′ Florio); 7 Costa Ferreira, 8 Arrigoni (70′ Minelli), 20 Ilari (90′ Santoro); 19 Bombagi, 11 Mungo (70′ Martignago); 9 Magnaghi (76′ Cianci).
A disp.: 12 Valentini, 22 Lewandowski, 5 Soprano, 23 Cappa, 25 Birligea, 28 Viero.
All.: Tedino.

REGGINA (3-4-1-2): 1 Guarna, 6 Loiacono (VK), 5 Bertoncini, 13 Rossi; 32 Garufo (57′ Blondett), 15 Bianchi (57′ Sounas), 20 De Rosa (K), 14 Rolando; 11 Rivas (64′ Bellomo); 18 Corazza (76′ Denis), 23 Reginaldo (76′ Doumbia).
A disp.: 22 Farroni, 35 Geria, 4 Salandria, 8 De Francesco, 21 Paolucci, 31 Gasparetto, 33 Rubin.
All.: Toscano.

Arbitro: Fabio Natilla di Molfetta (BA).
Assistenti: Domenico Fontemurato di Roma 2 e Gabriele Bertelli di Busto Arsizio (VA).

Marcatori: 5′ Reginaldo (R), 44′ Corazza (R), 80′ Loiacono (R).
Ammoniti: Bianchi (R), De Rose (R), Ilari (T).
Espulsi: -
Spettatori: 3.654 (di cui 1.064 abbonati e 377 ospiti).
Recupero: 2′pt, 3′st.

GOL REGGINA. 5′: al primo affondo del match passa a condurre la capolista, grazie al colpo di testa vincente di Reginaldo.

7′ Magnaghi prova il tiro dentro l’area di rigore, ribattuto da Bertoncini.

8′: doppia chance clamorosa per il Diavolo per pareggiare. Prima Guarna respinge la conclusione di Costa Ferreira, sul prosieguo è traversa scheggiata da Bombagi.

10′: delizioso esterno di Mungo a premiare l’inserimento di Ferreira che arriva all’appuntamento con un attimo di ritardo.

14′: partita aperta, colpo di testa di Bianchi parato da Tomei.

17′: reazione rabbiosa del Diavolo. Aggancio al volo e cross di Ilari per Mungo, anticipato di un soffio in angolo.

19′: Corazza si gira in area e chiude alto di poco.

Passata da poco la prima metà di frazione di un match giocato sinora ad altissima intensità da ambo le compagini.

29′: gran botta di Bombagi dai venticinque metri, deviata in angolo.

39′: smanacciata di Tomei su tiro di Rivas.

Continue perdite di tempo dei calciatori reggini in questa fase.

40′: ammonito Bianchi per fallo commesso ai danni di Mungo in ripartenza.

GOL REGGINA. 44′: Rolando se ne va a Cancellotti, cross con il contagiri per la testa del capocannoniere Corazza che è implacabile nel siglare lo 0-2.

Due minuti di recupero.

INTERVALLO: la coppia d’attacco (Corazza – Reginaldo) della leader del torneo decide sinora un match comunque ben giocato dai biancorossi, con il doppio vantaggio a favore dei calabresi. Traversa colpita da Bombagi.

Si riparte con i medesimi ventidue in campo.

48′: angolo di Bombagi, si gira con il mancino Cancellotti in piena area, palla alta.

Riflettori accesi al “Bonolis”.

57′: doppio cambio reggino. Sounas per Bianchi e Blondett per Garufo.

59′: colpo di testa di Loiacono che battezza il palo esterno.

E’ record stagionale di presenze al “Bonolis” con 3.654 spettatori (377 ospiti).

64′: Bellomo rileva Rivas, non cambia nulla tatticamente.

70′: doppio cambio offensivo operato da Tedino. Martignago e Minelli per Mungo e Arrigoni.

Diavolo super-offensivo ora.

72′: traversa di De Rosa (poi ammonito) dalla lunga distanza, terzo legno di giornata, secondo ospite.

76′: Doumbia per Reginaldo e Denis per Corazza nella capolista. Biancorossi ora in campo con Florio e Cianci in luogo di Tentardini e Magnaghi.

GOL REGGINA. 80′: Loiacono piazza il tris, gara chiusa qui.

81′: Ilari primo ammonito biancorosso.

90′: Santoro per Ilari.

3 minuti di recupero.

91′: quarto legno del match. Bella progressione di Minelli, destro ribattuto dalla traversa.

FINALE: Il Diavolo perde l’imbattibilità casalinga al cospetto della capolista Reggina che viola il “Bonolis” 259 giorni dopo l’ultimo ko interno. Reginaldo, Corazza e Loiacono timbrano il nono successo consecutivo degli amaranto, in un match con quattro legni (due per parte). Record di presenze stagionali (3654), splendido l’applauso finale di tutto lo stadio alla squadra. Domenica si viaggia verso Vibo Valentia.