La Reggiana passa di misura al “Bonolis”

squadra - curva

Quintultimo impegno della stagione regolare per i biancorossi, impegnati al “Bonolis”, contro la Reggiana degli ex Narduzzo e Calvano, quinta forza del campionato. Biancorossi senza l’infortunato Petrella e con Amadio in diffida; emiliani privi dell’infortunato Maltese e degli squalificati Carlini e Riverola.

LE FORMAZIONI UFFICIALI
TERAMO CALCIO
 (4-2-3-1): 30 Narciso, 19 Scipioni, 23 Caidi, 6 Speranza (K), 28 Sales; 18 Amadio (VK), 16 Ilari; 4 Spighi (69′ Masocco), 26 Baccolo (46′ Fratangelo), 7 Di Paolantonio, 9 Barbuti (73′ Sansovini).
A disp.: 22 Calore, 3 Imparato, 5 Altobelli, 14 Camilleri, 15 Karkalis, 20 Carraro, 24 Mantini, 27 Tempesti.
All.: Ugolotti.

A.C. REGGIANA (4-4-2): 12 Narduzzo, 6 Spanò, 15 Rozzio, 20 Sabotic (28′ Trevisan), 23 Panizzi; 24 Ghiringhelli, 16 Bovo, 14 Genevier (K), 3 Pedrelli (60′ Sbaffo); 7 Cesarini, 9 Marchi (79′ Guidone).
A disp.: 1 Perilli, 18 Mecca, 19 Lombardo, 21 Calvano, 28 Contessa, 30 Rocco.
All.: Menichini.

Arbitro: Giampaolo Mantelli di Brescia.
Assistenti: Maurizio Cartaino di Pavia e Antonio Vono di Soverato (CZ).

Ammoniti: Ilari (T), Panizzi (R).
Rete: 83′ Guidone (R).
Note: (recupero 3′pt; 5′st).
Spettatori: 1.843 (di cui 83 nel settore “Ospiti”).

Primo tempo soporifero al “Bonolis”, con un’occasione di Speranza e due di sponda granata, sulle quali Narciso è decisivo.
In apertura di ripresa dentro il baby Fratangelo al posto di Baccolo. L’ex Berretti è subito pericoloso con un mancino che Narduzzo devia in angolo, poi è un gran destro di Di Paolantonio a sfiorare l’incrocio dei pali. Poi reggiani pericolosi con Ghiringhelli e Cesarini, prima del vantaggio di Guidone su traversone dalla sinistra di Cesarini a sette minuti dal termine. La reazione biancorossa è in un colpo di testa di Caidi e qualche mischia finale. Dopo quattro risultati utili consecutivi, il Diavolo cade in casa. Sabato prossimo, nel turno pre-pasquale, arriverà il Forlì (ore 16:30) per un delicato scontro salvezza.