Pari e patta nel primo dei due match interni consecutivi

22195363_10155109363967309_8172981018414249266_n

Secondo impegno casalingo di campionato per i diavoli, che ospitano quest’oggi la rivelazione Fermana, matricola proveniente da quattro risultati utili consecutivi.
Asta deve rinunciare al centrocampista Amadio, mentre sul fronte marchigiano Destro è privo del difensore Ferrante e dell’attaccante D’Angelo.

Queste le formazioni ufficiali:

TERAMO CALCIO (4-3-3): Calore, Ventola, Caidi (VK), Speranza (K), Sales; Varas (57′ Graziano), De Grazia, Ilari (82′ Paolucci); Bacio Terracino (46′ Barbuti), Foggia (57′ Soumarè), Tulli (88′ Fratangelo).
A disp.: Lewandowski, Pietrantonio, Altobelli, Milillo, Diallo, Faggioli, Mancini.
All.: Asta.

FERMANA CALCIO (4-4-2): Valentini, Iotti, Comotto (K), Gennari, Sperotto (77′ Clemente); Petrucci, Urbinati (56′ Benassi), Grieco, Misin (56′ Mane); Sansovini (68′ Da Silva), Lupoli (77′ Cremona).
A disp.: Ginestra, Forò, Franchini, Acunzo, Maurizi, Ciarmela, Doninelli.
All.: Destro.

Arbitro: Fabio Pasciuta di Agrigento.
Assistenti: Dell’Olio di Molfetta (BA) e Politi di Lecce.

Ammoniti: Foggia (T), Comotto (F), Lupoli (F), Ilari (T), Ventola (T), Caidi (T), Speranza (T).
Marcatori: -
Spettatori: 1.957 (342 da Fermo).
Note: Recupero: 1′pt, 5′st.

Gara contraddistinta da massimo equilibrio e poche conclusioni in porta, nonostante il predominio territoriale biancorosso e un gol-non gol su calcio piazzato di Tulli. Particolare la gestione dei cartellini, con cinque ammonizioni biancorosse, a fronte delle due ospiti. Giovedì la sfida infrasettimanale con il Feralpisalò (ore 14:30, stadio “Bonolis”.