Teramo Calcio e CPO: le iniziative della campagna #uominicheamanoledonne

gruppo donne

Teramo Calcio, Roseto Sharks e Amicacci Giulianova scenderanno in campo nelle partite del prossimo weekend (il 16 e il 17 novembre) indossando le magliette che promuovono la campagna di comunicazione sociale contro la violenza sulle donne #uominicheamanoledonne – non uccidono, non violentano, non maltrattano.
L’iniziativa, che serve a promuovere l’attività dei servizi antiviolenza gestiti dalla Provincia, il Centro La Fenice e la casa di accoglienza “Casa Maya”, è stata presentata questa mattina insieme alla dirigenza delle squadre: Franco Iachini, Presidente del Teramo Calcio, il presidente del Roseto Sharks Antonio Norante, il vicepresidente dell’Amicacci di Giulianova, Peppino Marchionni.

«Una battaglia così importante, ogni due giorni una donna viene uccisa, ha bisogno del coinvolgimento di tutti, anche degli uomini – spiega la presidente della CPO Tania Bonnici Castelli – non la possiamo vincere se non siamo uniti e poi c’è lo sport, un veicolo potente. Gli atleti scenderanno in campo indossando le nostre magliette con lo slogan, abbiamo scelto parole forti: gli atleti uomini diventeranno paladini del messaggio contro un fenomeno che, non dobbiamo dimenticarlo mai, è assolutamente drammatico».

Tra i vari interventi, quello del numero uno biancorosso Iachini: «Il mondo dello sport ha una forza trainante per le iniziative di carattere sociale e in questo caso la campagna mi pare centrata, con il fine di sensibilizzare ulteriormente l’opinione pubblica su una tematica tremendamente attuale».

Allo stadio Bonolis e nei Palazzetti dello Sport, sarà proiettato il cortometraggio del regista teramano Marco Cassini, prodotto dalla Provincia: “Un posto sicuro” che “racconta” il Centro Antiviolenza La Fenice.
Il 23 notte, infine, a Piazza Orsini, si illuminerà di rosso l’opera dello scultore Venanzo Crocetti, “La statua della maternità”.