Tedino: «Reggina sinora superlativa, dovremo giocare da squadra»

tedino

Tradizionale conferenza stampa pre-gara per il tecnico Tedino, in vista dell’ostico impegno casalingo con la capolista Reggina, ancora imbattuta in Europa, al pari di Juventus, Ajax e Liverpool.
«Incontriamo una macchina costruita ed allenata in maniera perfetta: giusto fare i complimenti alla Reggina, una squadra che non ha avuto sinora rivali, forte tecnicamente e fisicamente, con un modo di giocare superlativo. E’ un impegno molto duro, giunto in un momento particolare, visto il recente incontro di Coppa Italia, i quarantasei minuti in inferiorità numerica e qualche noia fisica derivata. Non è una scusa, nè tantomeno un alibi, ma quando capita un appuntamento di Coppa, peraltro in trasferta, la settimana lavorativa non è mai la stessa. Dobbiamo fare in modo di giocare al 100% e da squadra, con la consapevolezza che ci saranno momenti della gara in cui dovremo soffrire. Peccato per qualche problematica: Cristini non sta bene, vedremo se domani riusciremo a portarlo con noi, Mungo ha ancora un piccolo indolenzimento, mentre Cianci è uscito dalla Coppa con qualche patema. Soprano? A Siena è stato in difficoltà nella fase finale a livello fisico, d’altronde rientrava dopo quasi quattro mesi di stop forzato. Lasik? E’ out. Qualche dubbio ce l’ho, ma la strada è tracciata: uno tra Mungo, Martignago e Bombagi partirà dalla panchina».