Le decisioni del Giudice sportivo

Nessuna sanzione pecuniaria per i rispettivi club dopo il confronto Teramo – Sudtirol.
In vista della trasferta di Trieste, rimangono in diffida in casa biancorossa sia Caidi che Varas, mentre Barbuti raggiunge quota due “gialli” e Altobelli incamera la prima ammonizione stagionale.
Sulla sponda alabardata, invece, ammonizione per il Ds Milanese «per condotta non regolamentare in campo durante la gara» ed entra in diffida il centrocampista Meduri.

Due calciatori biancorossi in diffida

Dopo la partita tra Albinoleffe e Teramo, il Giudice sportivo di Serie C non ha inteso assumere provvedimenti nei confronti dei rispettivi club.
Con il quarto “giallo” stagionale, Varas entra in diffida, raggiungendo Caidi.
Secondo cartellino per Sales, primo in campionato per Barbuti e Graziano.
Salterà per squalifica il prossimo confronto tra Teramo e Sudtirol, il difensore altoatesino Baldan.

L’esordio di mister Ugolotti: «C’e’ bisogno di tutti, dovremo andare oltre le nostre possibilita’»

Queste le dichiarazioni rilasciate dal neo allenatore biancorosso Guido Ugolotti, alla vigilia dell’importante incontro casalingo con il Sudtirol: «Quattro giorni sono sufficienti per instaurare un rapporto con i ragazzi, proveremo a fare qualcosa di diverso, questo è certo. Il fatto di aver giocato di lunedì ha comportato piccoli fastidi muscolari per qualche giocatore fino a mercoledì. Ho trovato una squadra che sa perfettamente come il momento attuale sia delicato, ma questo è il momento nel quale ognuno di noi dovrà andare oltre e cercare anche un pizzico di fortuna. Ho visto, comunque, negli allenamenti grande impegno, dedizione e attenzione. Non ho la bacchetta magica e siamo consapevoli che il team, in questa fase, possa avere dei limiti. Per questo ho chiesto la massima collaborazione. Io voglio una squadra che cerchi sempre di giocare. Di fronte troveremo un avversario pericoloso e lo stiamo studiando con grande attenzione. Il fatto di aver cambiato tanti calciatori nel mercato di gennaio comporta nel contempo preparazioni differenti e, giocoforza, qualcuno è un po’ in ritardo rispetto al mio modo di pensare. Dobbiamo crescere sotto l’aspetto agonistico. Petrella? Io voglio rivalutare tutti, c’è bisogno di tutti, in una settimana giocheremo tre gare determinanti. Tutti potrebbero giocare, le difficoltà, dunque, per un allenatore aumentano. Spighi? È una questione particolare: gli esami hanno escluso lesioni, si deve abituare a convivere con il dolore. È un giocatore importante, uno dei centrocampisti dotati di un passo diverso e che l’anno scorso ha vinto un campionato. Il mercato degli svincolati? Ha poco senso in questo periodo, visto il poco tempo a disposizione da qui al termine della stagione. È più importante valutare ciò che abbiamo e i tanti giovani aggregati, sempre con l’obiettivo di trovare il giusto equilibrio».

“Teramo Stadio” in versione doppia

In vista delle due ravvicinate sfide casalinghe con Sudtirol e Pordenone, l’House Organ biancorosso “Teramo Stadio” presenterà una versione inedita, con un dodicesimo numero che includerà dati, curiosità e informazioni su entrambi gli incontri in programma nel giro di 72 ore al “Bonolis“.
L’intervista è dedicata, ovviamente, al nuovo allenatore del Diavolo, Guido Ugolotti.
“Teramo Stadio” sarà in distribuzione dalla mattinata di domani, sabato, presso bar ed edicole cittadine, oltre a poterlo trovare il giorno delle partite allo stadio di Piano d’Accio.