Ammenda per il club, Proietti salta Ravenna

In relazione al match di campionato disputato con il Monza, il Giudice sportivo di Serie C ha inflitto un’ammenda di € 1000,00 alla società biancorossa «perché propri sostenitori durante la gara introducevano e accendevano nel proprio settore un fumogeno che veniva lanciato nel recinto di gioco, senza conseguenze».
Squalificato per una gara effettiva per recidività in ammonizione (quinta infrazione) il centrocampista Proietti, mentre entra in diffida il difensore Caidi, al pari dei suoi compagni di reparto Fiordaliso e Piacentini.
Terza ammonizione per Infantino, seconda per Sparacello.

Sala stampa. Maurizi: «Prestazione corale importante, peccato per i tre punti sfumati»

Prestazione di sostanza del Diavolo contro la corazzata Monza, con il pari che si materializza nel giro di un minuto. Queste le dichiarazioni rilasciate dal responsabile tecnico biancorosso Agenore Maurizi in sala stampa: «C’è soddisfazione per la prestazione, con la consapevolezza che avremmo potuto ottenere il bottino pieno al termine di una partita di spessore dal punto di vista dei contenuti tecnico-tattici. Credo che il Teramo debba avere sempre coraggio, volontà e spirito di gruppo, oggi abbiamo fatto una grande prestazione corale, peccato non sia servita per portare a casa i tre punti, ma l’importante è rimanere con quest’atteggiamento mentale. Abbiamo ripreso la gara e provato a vincerla anche dopo il pari. Infantino? Chi gli sta vicino deve fare un certo tipo di lavoro, esattamente come ha fatto Sparacello, ma non mi soffermerei sulla prestazione dei singoli, ma farei un plauso a tutta la squadra. Nel secondo tempo entrambe le squadre hanno attuato degli accorgimenti tattici: loro hanno provato a giocare più aperti, ma noi eravamo messi bene e non abbiamo sofferto contro una squadra di grande qualità. Proietti? E’ un’assenza importante per Ravenna, ma abbiamo calciatori in grado di poterlo sostituire, l’importante sarà mantenere alta l’attenzione mentale, mettendo in campo la giusta volontà per arrivare all’obiettivo».

Tutto in 90 secondi: pari (1-1) e rimpianti

Si chiude il tour de force settimanale, con il terzo impegno in programma al “Bonolis” contro la corazzata Monza.
Diavolo senza i lungodegenti Celli e Speranza, oltre a Zecca, con il recupero di Piacentini per la panchina e la conferma della coppia offensiva Infantino – Sparacello; sul fronte brianzolo mister Brocchi rinuncia all’indisponibile Brighenti e conferma l’offensivo 4-3-1-2, con Chiricò alle spalle del tandem d’attacco Marchi – Reginaldo.
Occhio al cartellino, in casa Teramo, per Fiordaliso, Piacentini e Proietti, tutti diffidati.

TERAMO CALCIO (3-5-2): 33 Gomis, 25 Polak, 23 Caidi (K), 2 Fiordaliso; 27 Ventola, 18 Persia (86′ Spinozzi), 8 Proietti, 10 De Grazia (71′ Spighi), 11 Armeno; 7 Infantino, 32 Sparacello (86′ Giorgi).
A disp.: 1 Pacini, 22 Lewandowski, 17 Cappa, 19 Barbuti, 21 Altobelli, 24 Mantini, 26 Piacentini.
All.: Maurizi.

MONZA (4-4-2): 33 Guarna, 32 Lepore, 23 Negro, 19 Scaglia, 3 Anastasio (86′ Marconi); 7 Chiricò (71′ Ceccarelli), 13 Armellino (51′ Fossati), 18 Palazzi, 10 D’Errico (K); 11 Reginaldo (86′ Lora), 29 Marchi.
A disp.: 12 Sommariva, 22 Cavaliere, 4 Galli, 6 De Santis, 15 Marconi, 20 Tomaselli, 21 Bearzotti, 24 Tentardini, 26 Di Paola.
All.: Brocchi.

Arbitro: Clerico di Torino.
Assistenti: Rizzotto di Roma 2 e Barone di Roma 1.

Reti: 80′ Infantino (T), 81′ Ceccarelli (M).
Ammoniti: Infantino (T), Caidi (T), Sparacello (T), Proietti (T).
Espulsi: -
Note: Spettatori 1192 (19 in Curva ospiti). Recupero: 0′pt, 3′st.

5′: tiro di Reginaldo bloccato a terra da Gomis.

11′: diagonale di Marchi a fil di palo.

Corner in serie battuti dai biancorossi di casa, ma senza alcun effetto.

29′: serpentina per vie centrali di Ventola, con successiva conclusione non distante dal palo ospite.

34′: dialogano De Grazia e Ventola, chiude ancora quest’ultimo con una parabola tesa dai diciotto metri che sfiora la trasversale.

37′: traversone di Chiricò, Ventola la devia chiamando Gomis ad un intervento prodigioso in controtempo, con sfera alzata in angolo. Nessuno sviluppo sul prosieguo.

44′: contropiede iniziato da Infantino, con Persia che serve sulla destra l’accorrente Ventola, destro sul primo palo deviato in angolo da Guarna.

45′: episodio dubbio in area brianzola, con Ventola atterrato in area sotto lo sguardo del direttore di gara che preferisce sorvolare tra le proteste veementi del pubblico di casa.

INTERVALLO: dopo l’abbrivio favorevole agli ospiti, buon Diavolo nella seconda parte di tempo, con protagonista sempre Ventola, con alcune conclusioni e un rigore invocato e non concesso dall’arbitro proprio in chiusura di tempo.

51′: Fossati per Armellino è il primo cambio del match.

53′: ammonito Infantino per gioco falloso.

58′: diagonale radente di Anastasio, Gomis blocca a terra.

62′: ammonito Caidi per gioco falloso. Non era tra i diffidati.

70′: cross di De Grazia, ma Infantino non arriva alla deviazione volante sottoporta per questione di attimi.

71′: Spighi rileva De Grazia, Ceccarelli al posto di Chiricò.

GOL TERAMO! 80′: Ventola se ne va a Anastasio, cross profondo al millimetro per Infantino che svetta di testa e supera Guarna sotto la Est! 1-0

GOL MONZA 81′: pareggia subito il Monza con Ceccarelli che dalla destra supera il diretto marcatore e trafigge in diagonale Gomis. 1-1

85′: ammonito Sparacello per proteste.

86′: Lora per Reginaldo e Marconi per Anastasio. Fuori Sparacello, dentro Spinozzi, con Giorgi al posto di Sparacello.

Tre minuti di recupero.

91′: “giallo” anche a Proietti, reo di aver perso troppo tempo nel far ripartire l’azione. Ammonizione pesante, perchè diffidato e quindi squalificato in vista di Ravenna.

Quarta ammonizione per il Teramo, nessuna per il Monza: molto discutibile il metro usato dal direttore di gara Clerico di Torino.

FINALE: Succede tutto nel giro di un minuto. Ventola imbecca perfettamente l’incornata di Infantino al minuto 80, palla al centro e Ceccarelli sigla il pari in diagonale. Ammonizione pesante per Proietti che, diffidato, salterà la prossima partita. Sabato prossimo si viaggia in direzione di Ravenna (ore 18:30)