Sala stampa. Asta: «La palla oggi scottava, il risultato e’ cio’ che conta»

Queste le dichiarazioni rilasciate dal tecnico Asta nella sala stampa del “Bonolis” dopo il terzo successo stagionale in campionato: «Avevamo diverse assenze, abbiamo cercato di cambiare qualcosa, pur non essendo semplice il momento. La palla oggi scottava, giocare a Teramo non è come calcare altri campi di Serie C. Alla fine l’importante era il risultato, questo è quello che conta, specie dopo quel pareggio che poteva annichilire chiunque. Ilari? Forse veniva troppo “basso”, ma non era facile immaginare avversari tutti posizionati dietro la linea della palla. Il mio compito è quello di difendere questi ragazzi, non diamo loro una mano con i fischi, dobbiamo remare tutti dalla stessa parte. Nel secondo tempo ci siamo abbassati forse troppo, ma non abbiamo subito granchè a livello di palle gol. Altobelli? Ho preferito lui a Milillo un po’ per l’esperienza, un po’ perchè necessitavo che almeno uno dei tre centrali avesse la capacità di anticipare l’avversario. Purtroppo non abbiamo sfruttato adeguatamente alcune ripartenze. Bacio – Tulli dall’inizio? E’ difficile dal primo minuto, sono contento per entrambi, ma devo pensare all’equilibrio e in questo modulo ho bisogno anche di qualcuno che faccia a sportellate. Lewandowski? L’ho visto teso in settimana, invece poi è stato bravo in partita ed è piacevole essere messi in difficoltà. Gli altri risultati? Sono stato credo l’unico a non conoscerli. Oggi dovevamo pensare solo a noi stessi e alla vittoria. E’ arrivata, godiamocela».