Si rinnova l’incontro dagli “amici” del Centro per la Fibrosi Cistica

In prossimità del Santo Natale, la Teramo Calcio non ha fatto mancare il suo calore nell’ormai tradizionale visita al Centro di riferimento regionale per la Fibrosi Cistica della Asl di Teramo, presso l’Ospedale di Atri (TE), diretto dal dott. Moretti, rinverdendo un solido legame.
Nella tarda mattinata odierna, infatti, una
 delegazione tecnica composta dal team manager Masciangelo e dai calciatori Calore, Mancini, Paolucci, Pietrantonio e Ventola, ha incontrato i piccoli degenti del Centro, donando loro dolci pensieri ed un sorriso per augurare loro un sereno Natale.

La Fibrosi Cistica, detta anche mucoviscidosiè una malattia genetica ereditaria che colpisce un neonato su 2550 – 2700, il 4% della popolazione ne è portatore sano ed in Italia si registrano circa 200 nuovi casi all’anno.
Ad essere colpiti dagli effetti della malattia sono principalmente l’apparato respiratorio, le vie aeree, il pancreas, il fegato e l’apparato riproduttivo.
Le cure attualmente in uso sono molto complesse e consistono principalmente in fisioterapia e riabilitazione respiratoria, nutrizione specifica, antibioticoterapia, terapia cortisonica e antinfiammatoria.

Piacevole incontro con gli amici della Lega Italiana Fibrosi Cistica

Una visita diventata una piacevole consuetudine pre-natalizia.
Nella mattinata di oggi, lunedì 19 dicembre, una delegazione della Teramo Calcio composta dal Direttore sportivo Alec Bolla, dal collaboratore tecnico Andrea Masciangelo, dall’addetto stampa Marco De Antoniis e dai calciatori Filippo Capitanio, Francesco Rossi e Marco Sansovini, ha incontrato i piccoli degenti del Centro di riferimento regionale per la Fibrosi Cistica della Asl di Teramo, presso l’Ospedale di Atri (TE), diretto dal dott. Moretti.
fibrosi-cisticaUna dolce presenza, quella biancorossa, finalizzata a donare un sorriso ai bambini presenti nel reparto di Pediatria, rinverdendo un legame sempre solido con un Centro, quello atriano, che rappresenta l’unico punto specializzato presente nella Regione Abruzzo.

La Fibrosi Cistica, detta anche mucoviscidosi, è una malattia genetica ereditaria che colpisce un neonato su 2550 – 2700, il 4% della popolazione ne è portatore sano ed in Italia si registrano circa 200 nuovi casi all’anno.
Ad essere colpiti dagli effetti della malattia sono principalmente l’apparato respiratorio, le vie aeree, il pancreas, il fegato e l’apparato riproduttivo.
Le cure attualmente in uso sono molto complesse e consistono principalmente in fisioterapia e riabilitazione respiratoria, nutrizione specifica, antibioticoterapia, terapia cortisonica e antinfiammatoria.
Da diversi anni, inoltre, i pazienti più gravi possono usufruire del trapianto di organi, in genere polmoni e fegato.

In visita presso il Centro regionale per la Fibrosi Cistica

Una visita diventata una piacevole consuetudine pre-natalizia.
Nella mattinata di domani, lunedì 19 dicembre, una delegazione della Teramo Calcio (nella foto d’archivio l’incontro di un anno fa) visiterà il Centro di riferimento regionale per la Fibrosi Cistica della Asl di Teramo, presso l’Ospedale di Atri (TE) diretto dal dott. Moretti, al fine di donare un dolce sorriso ai piccoli degenti presenti.
Il Centro di Atri rappresenta l’unico punto specializzato presente nella Regione Abruzzo.

“Dolce” visita della Teramo Calcio al Centro per la Fibrosi Cistica di Atri

Una visita programmata diventata una piacevole consuetudine pre-natalizia.
Una delegazione della Teramo Calcio, composta dall’addetto stampa Marco De Antoniis e dai giocatori Da Silva, Di Paolantonio, Narduzzo e Palma, ha visitato stamane il Centro di riferimento regionale per la Fibrosi Cistica della Asl di Teramo, attivo presso l’Ospedale di Atri (TE) e diretto dal dott. Paolo Moretti.
Alla presenza del Presidente Fidas di Teramo, ing. Pasquale di Patre, e dei medici e collaboratori operanti presso la struttura ospedaliera atriana, i giocatori biancorossi hanno donato un sorriso ai piccoli degenti presenti ed un dolce cadeau in vista del Santo Natale.

La Fibrosi Cistica, detta anche mucoviscidosi, è una malattia genetica ereditaria che colpisce un neonato su 2550 -2700, il 4% della popolazione ne è portatore sano ed in Italia si registrano circa 200 nuovi casi all’anno.
Ad essere colpiti dagli effetti della malattia sono principalmente l’apparato respiratorio, le vie aeree, il pancreas, il fegato e l’apparato riproduttivo.

Le cure attualmente in uso sono molto complesse e consistono principalmente in fisioterapia e riabilitazione respiratoria, nutrizione specifica, antibioticoterapia, terapia cortisonica e antinfiammatoria.
Da diversi anni, inoltre, i pazienti più gravi possono usufruire del trapianto di organi, in genere polmoni e fegato.
Il Centro di Atri rappresenta l’unico punto specializzato presente nella Regione Abruzzo.