Pesante sanzione del Giudice sportivo: la nota del club

In riferimento alla gara disputata ieri al “Bonolis” tra Teramo e Feralpisalò, in merito all’ammenda di € 3.000,00 rivolta alla società biancorossa dal Giudice Sportivo «perché propri sostenitori al termine della gara rivolgevano all’arbitro, che rientrava negli spogliatoi, frasi offensive e minacciose, particolarmente odiose perché offensive alla memoria del compianto Luca Colosimo», la S.s. Teramo Calcio, dissociandosi apertamente da simili, inutili e deplorevoli atteggiamenti, invita la propria tifoseria, tutta, a tenere un comportamento civile e corretto, ricordando come il reiterato accadimento di simili episodi possa comportare non solo la sanzione pecuniaria prevista, ma anche la squalifica del campo di gioco o la disputa di gare a porte chiuse, secondo quanto riportato dal Codice di Giustizia sportiva.

Due calciatori salteranno la sfida di domenica

Dopo l’ultimo turno di campionato, il Giudice sportivo ha sanzionato con un turno di squalifica il centrocampista Graziano «per aver commesso fallo nei confronti di un avversario in azione di gioco», mentre salterà la prossima sfida del “Bonolis” anche un ex biancorosso, il difensore ravennate Capitanio «per aver commesso fallo nei confronti di un avversario impedendo una chiara occasione di rete».
Primo “giallo” stagionale, invece, per Caidi e De Grazia.

Il Giudice sportivo sanziona il club

Dopo la gara casalinga con il Santarcangelo, il Giudice sportivo di Lega Pro ha sanzionato il sodalizio di via Irelli con una multa pari ad € 3.000,00 «perchè propri sostenitori introducevano e accendevano alcuni fumogeni uno dei quali veniva lanciato sul terreno di gioco nell’area di porta del portiere della squadra avversaria, senza conseguenze; tale evento costringeva l’arbitro ad una breve sospensione della gara onde permetterne la rimozione; perchè propri sostenitori durante la gara rivolgevano ad un assistente arbitrale reiterate frasi offensive e minacciose indirizzando verso lo stesso alcuni sputi, senza colpire».
Terzo “giallo” stagionale per l’attaccante Petrella, prima ammonizione per il centrocampista Amadio.
Rimangono in diffida i calciatori Caidi e Sales.
In vista, invece, della prossima sfida di Fano, non siederà in panchina l’allenatore dell’Alma Cuttone, squalificato per due gare effettive «per comportamento offensivo verso l’arbitro durante la gara».

Il tecnico Nofri sulla squalifica: «Tengo molto al comportamento, sono meravigliato»

Questo il commento dell’allenatore biancorosso Federico Nofri in riferimento alla squalifica di quattro giornate comminata dal Giudice sportivo dopo la partita disputata a Forlì: «In primis intendo tutelare la mia immagine personale, perchè in nove anni di onorata carriera professionale ho subìto soltanto tre allontanamenti, esclusivamente per aver superato l’area di delimitazione tecnica. Ai calciatori ribadisco sempre di tenere un comportamento riguardoso nei confronti della terna arbitrale. Per me questa squalifica rappresenta una sconfitta, ci tengo molto a certe dinamiche, non ho proferito alcuna parola all’assistente, soprattutto perchè si trattava di una rimessa laterale assegnata addirittura a nostro favore. Il direttore di gara, probabilmente, avrà equivocato il rimprovero che stavo rivolgendo ad un mio calciatore. Non pensavo nemmeno di essere squalificato, sono veramente dispiaciuto».

Le decisioni del Giudice sportivo

In relazione all’incontro tra Venezia e Teramo, disputato sabato scorso allo stadio “Penzo”, il Giudice sportivo di Lega Pro non ha provveduto ad adottare sanzioni nei confronti dei rispettivi club.
In casa Teramo il difensore D’Orazio, unico ammonito nel corso dell’ultimo incontro, ha rimediato il secondo “giallo” stagionale.
In vista del prossimo match con l’Albinoleffe non si ravvisano calciatori squalificati.

Le decisioni del Giudice sportivo

Dopo la gara di campionato Sudtirol – Teramo, il Giudice Sportivo di Lega Pro non ha sanzionato le rispettive società.
In casa Teramo Bulevardi e Caidi raggiungono quota due ammonizioni, mentre per Rossi, quello raccolto al “Druso”, è il primo “giallo” stagionale.
In relazione al prossimo incontro di campionato tra Teramo e Padova, non si ravvisano calciatori squalificati.
Tra i patavini marcherà visita l’allenatore Oscar Brevi, squalificato per una gara effettiva «per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro durante la gara».