Uno squalificato per il match di sabato pomeriggio

Dopo la partita del “Recchioni” di Fermo, il Giudice sportivo di Serie C non ha assunto provvedimenti nei confronti dei rispettivi club.
Caidi e Ilari raggiungono quota sei ammonizioni stagionali, mentre rimane in diffida Varas.
In vista del prossimo confronto di campionato con la Feralpisalò, salterà il match del “Turina” il difensore Ranellucci, squalificato per una gara effettiva per recidività in ammonizione (quinta infrazione).

Due assenze per squalifica contro i ramarri

Due calciatori biancorossi, come preventivato, sono stati appiedati dal Giudice sportivo, dopo le ammonizioni patite nell’ultimo match disputato a Ravenna.
Caidi e Ilari sono stati squalificati per una gara effettiva per recidività in ammonizione (quinta infrazione) e salteranno entrambi, pertanto, il match casalingo con il Pordenone.
Terza ammonizione stagionale per Sales, seconda per Calore.
Rimane in diffida Varas, mentre non si ravvisano squalifiche sul fronte pordenonese.

Ammenda per il Club dal Giudice sportivo

In relazione all’ultimo match di campionato giocato con il Vicenza, il Giudice sportivo di Serie C ha sanzionato la società biancorossa con un’ammenda di € 1.500,00 «perché propri sostenitori introducevano e accendevano, nel proprio settore, numerosi fumogeni, tre dei quali venivano lanciati sul terreno di gioco senza conseguenze».
In vista del prossimo incontro esterno con il Ravenna, non si ravvisano squalifiche.
Rimangono in diffida Caidi, Ilari e Varas.

Salgono a tre i biancorossi in diffida

Dopo la partita del “Mapei Stadium – Città del Tricolore“, il Giudice Sportivo di Serie C non ha preso alcun provvedimento nei confronti delle rispettive società.
Con l’ammonizione per proteste subìta a Reggio dopo il vantaggio emiliano, però, anche il centrocampista Ilari entra in diffida, raggiungendo a quota quattro “gialli” sia Caidi che Varas.
Salterà, infine, l’incontro di venerdì del “Bonolis”, il difensore centrale mestrino Gritti, squalificato per una gara effettiva per recidività in ammonizione.

Sanzione pecuniaria e due squalifiche in eredita’ dal posticipo

Dopo la partita Teramo – Sambenedettese, il Giudice sportivo di Serie C ha inflitto un’ammenda di € 3.000,00 alla società biancorossa «perchè propri sostenitori, durante la gara, introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni, alcuni dei quali venivano lanciati sul terreno di gioco in direzione della porta difesa dal portiere della squadra di casa, costringendo l’arbitro a sospendere per due volte la gara, anche per il danno causato alla rete della suddetta porta».
Un turno di squalifica per doppia ammonizione, invece, per il portiere Calore «per proteste verso l’arbitro e per condotta scorretta verso un avversario» e per il difensore Caidi «entrambe per condotta scorretta verso un avversario».

Le decisioni del Giudice sportivo

Dopo la partita casalinga con il Gubbio, il Giudice sportivo ha ammonito il medico biancorosso, dott. Nicola Franchi, perchè espulso durante la gara «per proteste verso l’arbitro».
Seconda ammonizione stagionale per Bacio Terracino, prima per Amadio.
Rimangono in diffida Caidi e Varas, mentre nessun calciatore risulta squalificato in vista del prossimo turno di campionato contro il Renate.

Le decisioni del Giudice sportivo

Nessuna sanzione pecuniaria per i rispettivi club dopo il confronto Teramo – Sudtirol.
In vista della trasferta di Trieste, rimangono in diffida in casa biancorossa sia Caidi che Varas, mentre Barbuti raggiunge quota due “gialli” e Altobelli incamera la prima ammonizione stagionale.
Sulla sponda alabardata, invece, ammonizione per il Ds Milanese «per condotta non regolamentare in campo durante la gara» ed entra in diffida il centrocampista Meduri.