Nessun provvedimento dal Giudice Sportivo

Nessun provvedimento assunto dal Giudice sportivo di Serie C in relazione al recente match di campionato disputato con il Rieti.
Terza ammonizione stagionale per Cancellotti, prima per gli attaccanti Cianci e Magnaghi; nessun calciatore risulta squalificato in vista del recupero con la Sicula Leonzio.
La società siciliana, in particolare, ha ricevuto un’ammenda di € 1.000,00 «perché propri sostenitori, introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi, senza conseguenze».

Nessun provvedimento da parte del Giudice sportivo

Nessun provvedimento assunto dal Giudice sportivo nei confronti del club di via Irelli.
Seconda ammonizione stagionale per Piacentini, prima per Santoro, ma non ci sono squalificati in vista del prossimo turno con la Viterbese.
Laziali che, invece, dovranno fare a meno dell’allenatore Lopez, che dovrà scontare il secondo turno di stop, mentre il dirigente Foresti, dopo il match con il Catanzaro, è stato inibito a svolgere ogni attività in seno alla Figc fino al prossimo primo ottobre «per comportamento offensivo nei confronti dell’arbitro».

Due turni di stop per Cianci

In relazione al match disputato ad Avellino ed all’espulsione diretta comminata, il Giudice sportivo di Serie C ha inflitto due giornate di squalifica all’attaccante Cianci «per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo».
Prima ammonizione stagionale, invece, per Bombagi e Piacentini, mentre un’ammenda di € 1.000,00 è stata diretta alla Cavese, prossimo avversario in campionato del Diavolo.

Cinque biancorossi in diffida, multa al club

In relazione al match disputato con la Vis Pesaro, il Giudice sportivo di Serie C ha sanzionato la società biancorossa con un’ammenda di € 1.500,00 «perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore dei fumogeni, uno dei quali veniva lanciato sul terreno di gioco, senza conseguenze».
Entra in diffida anche Ventola (nona infrazione), che raggiunge 
FiordalisoInfantinoPiacentini e Zecca.
Sesta ammonizione stagionale per De Grazia e Spighi.
Squalificato, invece, per una gara effettiva, l’allenatore in seconda De Amicis «
per comportamento non regolamentare in campo», mentre il team manager Montani è stato diffidato «per comportamento scorretto verso un tesserato della squadra avversaria».