Prodotta la fideiussione sostitutiva richiesta

La S.s. Teramo Calcio rende noto che in data odierna, in anticipo rispetto alla scadenza prefissata, come precedentemente richiesto dalla FIGC, con un ulteriore sacrificio economico della proprietà, è stata prodotta una nuova fideiussione bancaria.
La suddetta, valida a garanzia dell’iscrizione al campionato di Serie C 2018/19, sostituisce la precedente, sottoscritta con la compagnia assicurativa Finworld e peraltro ancora in essere, sebbene sia opportuno ribadire come quest’ultima fosse assolutamente conforme ai parametri richiesti e verificati in data 12 luglio scorso, dalla Commissione criteri infrastrutturali e sportivi-organizzativi e della Co.Vi.Soc, con relativo rilascio della licenza nazionale.

Ottenuta la Licenza Nazionale, il Teramo e’ iscritto al campionato 2018/19

La Commissione criteri infrastrutturali e sportivi-organizzativi e la CO.VI.SOCesaminata la documentazione prodotta dalla S.s. Teramo Calcio e tenuto conto della certificazione favorevole della Lega Italiana Calcio Professionistico, hanno riscontrato il pieno rispetto dei criteri previsti per l’ottenimento della Licenza Nazionale, ai fini dell’ammissione al campionato professionistico di competenza 2018/19 del club di via Irelli.

Depositata la documentazione per l’iscrizione al prossimo campionato

La S.s. Teramo Calcio rende noto di aver provveduto a depositare, nel primo pomeriggio odierno, per mano del suo segretario generale Antonio Parnanzone, presso gli uffici della Lega Italiana Calcio Professionistico a Firenze, tutta la documentazione necessaria per la regolare iscrizione alla stagione sportiva 2018/19 nel prossimo campionato di Serie C.
La città di Teramo sarà così degnamente rappresentata, per il settimo anno consecutivo, nel panorama professionistico nazionale.

Sanzionato il Santarcangelo (-2), Teramo ancora in Serie C!

II COLLEGIO
Avv. Maurizio Greco – Presidente; Avv. Serapio Deroma, Avv. Franco Matera – Componenti; Dott. Antonio Metitieri – Segretario.

5. RICORSO DEL PROCURATORE AVVERSO IL PROSCIOGLIMENTO DEI SIG.RI MESTROVIC IVAN, BOROZAN VLADO, MATTEINI MASSIMO E LA SOCIETÀ SANTARCANGELO CALCIO S.R.L. SEGUITO PROPRIO DEFERIMENTO NOTA 10219/1131 PF 17 18/GC/GP/BLP DEL 16.4.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 65/TFN del 2.5.2018)

La C.F.A., accoglie il ricorso come sopra proposto dal Procuratore Federale e infligge le seguenti sanzioni:

  • -  Sig. Mestrovic Ivan: 3 mesi di inibizione;
  • -  Sig. Borozan Vlado: 4 mesi di inibizione;
  • -  Sig. Matteini Massimo: 3 mesi di inibizione;
  • -  Santarcangelo Calcio Srl: 2 punti di penalizzazione in classifica da scontare nella corrente stagione sportiva e ammenda di € 3.500,00.

Stante la sanzione, il Teramo è salvo senza disputare i playout, in quanto con gli scontri diretti in perfetta parità con il Santarcangelo (2-2 e 0-0), conta la miglior differenza reti (-8 dei biancorossi, contro il -18 dei romagnoli).
I romagnoli affronteranno il 19 e 26 maggio il Vicenza, il Teramo resta in Serie C.

Deferito dal TFN il calciatore Sandomenico

Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, costituito dal Dott. Cesare Mastrocola Presidente; dall’Avv. Gaia Golia, dal Dott. Pierpaolo Grasso Componenti; con l’assistenza del Dott. Paolo Fabricatore Rappresentante AIA; e del Signor Claudio Cresta Segretario; con la collaborazione dei Signori Salvatore Floriddia, Paola Anzellotti, Antonella Sansoni, si è riunito il 16.04.2018 e ha assunto le seguenti decisioni:

DEFERIMENTO DEL PROCURATORE FEDERALE A CARICO DI:
- SANDOMENICO SALVATORE (Calciatore all’epoca dei fatti tesserato per la Società Siracusa Calcio Srl, oggi tesserato in prestito per la Società Teramo Calcio Srl).

Il Procuratore Federale, visti gli atti del deferimento n. 9449/1007 pf 17-18 GP/GC/blp del 30.3.2018, effettuate le attività di indagine di propria competenza deferiva a questo Tribunale Federale Nazionale, Sezione Disciplinare i Sigg.ri:
- Sandomenico Salvatore, all’epoca dei fatti tesserato per la Società Siracusa Calcio Srl:
per rispondere della violazione di cui all’art. 1 bis, comma 1, del CGS in relazione all’art. 8, comma 1, del CGS, per aver violato i doveri di lealtà probità e correttezza per aver, in concorso con altri, sottoscritto documenti rilevanti per le verifiche della Co.Vi.So.C. e degli altri organi di controllo della FIGC, aventi ad oggetto rinunce economiche da parte dello stesso tesserato rispetto a quanto negozialmente pattuito con la Società, caratterizzati da falsità materiale e da mancanza di veridicità nel contenuto, stante la palese difformità emergente dal documento che sarebbe stato sottoscritto dalla Società Siracusa Calcio e dal Sandomenico ed altro documento sottoscritto dalle stesse parti peraltro nella stessa data.

La Procura Federale ha formulato le seguenti richieste sanzionatorie:
- Sandomenico Salvatore: squalifica per 6 (sei) gare ufficiali ciascuno;
- per la Società Siracusa Calcio Srl: penalizzazione di 1 (uno) punto in classifica, da scontarsi nella corrente stagione sportiva.

Nel ribadire la totale estraneità ai fatti sovra-elencati (il calciatore all’epoca dei fatti era tesserato con la Società Siracusa Calcio Srl), la S.s. Teramo Calcio confida nel ricorso d’urgenza che verrà presentato dal legale del calciatore Sandomenico nei prossimi giorni.

Le decisioni del Consiglio Federale sul regolamento playoff e playout

Il Consiglio Federale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, riunitosi oggi, ha approvato le modifiche al regolamento di play-off e play-out del Girone B in seguito all’esclusione del Modena, così come pervenute dall’Assemblea dei club di Lega Pro, svoltasi ieri. Verrà rivisto il valore del coefficiente delle squadre che accederanno ai play-off, in modo da bilanciare le graduatorie con gli altri due gironi che contano una squadra in più e, quindi, più punti a disposizione.

Per quanto riguarda i play-out vi sarà un’unica retrocessione (oltre al Modena): si sfideranno la 17^ e la 18^ in classifica, ma l’ultima retrocederà direttamente nel caso in cui tra le due formazioni vi siano più di otto punti di distacco.

Un minuto di riflessione su tutti i campi sulla memoria della Shoah

La FIGC, d’intesa con il Ministro per lo Sport e l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI), ha disposto l’effettuazione di un minuto di riflessione su tutti i campi di calcio per condannare i recenti episodi di antisemitismo e per continuare a coltivare la memoria della Shoah e l’impegno della società civile tutta, soprattutto assieme ai giovani, affinché ogni contesto sportivo sia luogo che trasmetta valori e formi le coscienze.

Nel corso del turno infrasettimanale previsto nei campionati di Serie A e Serie B e del turno previsto nel fine settimana per i campionati di Serie C, dilettantistici e giovanili, le squadre e gli ufficiali di gara si disporranno al centro del campo prima del calcio d’inizio mentre verrà letto un brano tratto dal Diario di Anna Frank: «Vedo il mondo mutarsi lentamente in un deserto, odo sempre più forte l’avvicinarsi del rombo che ucciderà noi pure, partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto si volgerà nuovamente al bene, che anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l’ordine, la pace e la serenità».

Ottenuta la Licenza Nazionale valida per l’iscrizione al prossimo campionato

S.s. Teramo Calcio rende noto di aver regolarmente ottenuto la Licenza Nazionale valida per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C.
La Co.Vi.So.C., in particolare, esaminata la documentazione prodotta dalla società e tenuto conto di quanto certificato dalla Lega Italiana Calcio Professionistico, ha riscontrato «il rispetto dei “criteri legali ed economico-finanziari” previsti ai fini dell’ammissione al campionato professionistico 2017/18 di competenza».
La Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi, inoltre, esaminata la documentazione relativa allo stadio “Gaetano Bonolis”, ha riscontrato «il rispetto dei “criteri infrastrutturali” per l’ammissione al prossimo campionato professionistico di competenza ed il rispetto dei “criteri sportivi ed organizzativi” previsti per l’ottenimento della Licenza Nazionale».