Rivisondoli, Day 2: lavoro regolare, si aggiungono in due

Secondo giorno di lavoro per Speranza e compagni dal ritiro di Rivisondoli.
Prima, doppia seduta per i biancorossi, che hanno privilegiato la forza al mattino, con tattica individuale e partitella a ranghi misti nel pomeriggio.
Si sono aggregati al gruppo, come da programma, il bomber Alfredo Donnarumma e, nel pomeriggio, il centrocampista Agatino Garufi, ex Santarcangelo, attualmente in veste di aggregato alla rosa.

Bentornato Bomber!

La S.S. Teramo Calcio è lieta di annunciare di aver acquisito dalla società Delfino Pescara il diritto alle prestazioni sportive di Alfredo Donnarumma.
L’attaccante originario di Torre Annunziata (NA), classe 1990, è stato uno degli indiscussi punti di forza della squadra di Vivarini: con la bellezza di 23 marcature timbrate nella stagione passata, infatti, si è rivelato essere il cannoniere più prolifico di tutti i campionati professionistici nazionali, offrendo un contributo fondante nella storica annata prodotta.
Donnarumma firma«Con la testa – le sue dichiarazioni – non sono mai andato via da Teramo. Il fatto che per la prima volta in carriera giocherò per due anni di fila nella stessa società, fa capire quanto sia stato bene qui e in che misura tenga alla squadra ed alla città. Ho tanta voglia di continuare un percorso vincente con questo club, con l’obiettivo di conservare un sogno meraviglioso per tutti, che ci siamo sudati giorno dopo giorno e per il quale abbiamo combattuto con sacrificio e determinazione. Non sono abituato a fare promesse, se non quella di uscire sempre con la maglia sudata, dando il cuore per questa maglia».
Donnarumma, che ha già sostenuto le visite mediche con il Delfino Pescara, ha firmato un accordo che lo legherà alla Teramo Calcio fino al 30 giugno 2018.

Una storica vetrina sul “Guerin Sportivo”

Tra il 10 ed il 13 giugno prossimi, sarà in edicola il nuovo numero del “GS Guerin Sportivo”, lo storico mensile in vita dal 1912 (è la rivista sportiva tuttora esistente più antica del mondo) e diretto da Matteo Marani.
Una gradita sorpresa sarà riservata ai tifosi biancorossi, con un articolo dedicato alla cavalcata promozione dei diavoli, raccontata mediante interviste esclusive al presidente Luciano Campitelli, al tecnico Vincenzo Vivarini ed al bomber d’Italia Alfredo Donnarumma.
L’approfondimento è stato curato dal giornalista Giuseppe Della Morte.

Teramo grande bellezza

Le eccellenze dello sport italiano hanno illuminato ieri sera, mercoledì 3 giugno, la cornice di Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto ad Albanella (Salerno), per l’edizione 2014/15 di “Italian Sport Awards”.
Il Galà dello sport ha incontrato oltre 80 attori della recente annata, tra atleti, giornalisti, dirigenti e rappresentanti delle società sportive.
Splendida protagonista è risultata essere la società biancorossa, che ha conquistato la bellezza di quattro trofei, dominando letteralmente la scena.
Riconoscimenti in Lega Pro per Vincenzo Vivarini, premiato come “Miglior Allenatore dell’anno”, Gianluca Lapadula, consacrato “Miglior Calciatore dell’anno, Alfredo Donnarumma “Miglior Bomber dell’anno e per la Teramo Calcio, quale “Miglior squadra di calcio dell’anno”.
«E’ stato un sogno – le parole di mister Vivarini – per Teramo è la prima volta in B. Una meraviglia nata dalla bravura della società e dei giocatori, coronando il fantastico desiderio di una città intera. I tifosi sono la nostra arma in più, c’è un entusiasmo dilagante e sono convinto che si faranno valere anche in B».
Sotto la luna del cielo campano, erano presenti tra gli altri anche i calciatori Fabio Quagliarella, Massimo Zappino, Edoardo Goldaniga, Andrea Catellani, Federico Dionisio, Luigi Castaldo, Pier Graziano Gori, Lorenzo Dickmann, Salvatore Caturano e Luigi Grassi.

Riconoscimenti anche alle società e a tutte le figure fondamentali del mondo del calcio: tra gli altri, Andrea D’Amico (Miglior Procuratore dell’anno – Serie A), Massimo Ferrero (Miglior presidente dell’anno – Serie A), Marcello Carli (Miglior dirigente sportivo dell’anno – Serie A), Igli Tare (Miglior direttore sportivo dell’anno – Serie A), Fabrizio Castori (Miglior allenatore dell’anno – Serie B), Massimo Rastelli (Miglior giovane allenatore dell’anno – Serie B), Sandro Martone (Miglior procuratore dell’anno – Lega Pro).

Tra le eccellenze del giornalismo sportivo nazionale, infine, premi per Vera Spadini (Giornalista sportivo dell’anno donna), Riccardo Trevisani (Miglior telecronista sportivo), Fabio Ravezzani (Miglior conduttore sportivo), Federica Lodi (Miglior conduttrice sportiva), Xavier Jacobelli (Miglior direttore di testata sportiva), Carlo Paris, (Miglior direttore di rete), Diretta Gol – SKy (Miglior programma televisivo sportivo dell’anno), Dribbling (Miglior rubrica sportiva Tv), Sky Sport 24 (Miglior TG sportivo dell’anno), Sky Sport (Miglior redazione sportiva), Ansa (Miglior redazione sportiva Agenzia di Stampa), Gazzetta dello Sport (Miglior quotidiano sportivo), Sport Mediaset (Miglior quotidiano sportivo on-line), Sport Week (Miglior settimanale sportivo), Guerin Sportivo (Miglior mensile sportivo), Tuttomercatoweb.com (Miglior portale sportivo dell’anno), Sportube.tv (Miglior web tv sportiva dell’anno).

La Teramo Calcio assoluta protagonista agli “Italian Sport Awards”

Dominatori sul campo, conquistatori di premi.
La Teramo Calcio, con i suoi meravigliosi protagonisti, sbanca letteralmente gli “Italian Sport Awards – La notte dei campioni dello sport italiano”, manifestazione organizzata dal giornalista Donato Alfani.
Al Gran Galà, in programma il prossimo 3 giugno, alle ore 20:00, ad Albanella (SA), in piazza Cavaliere di Vittorio Veneto, parteciperanno infatti tre tesserati biancorossi nella sezione/categoria “Lega Pro – stagione 2014/15:
- Vincenzo Vivarini, premiato come “Miglior Allenatore dell’anno”;
- Gianluca Lapadula, premiato come “Miglior Calciatore dell’anno”;
- Alfredo Donnarumma, premiato come “Miglior Bomber dell’anno”;
Dulcis in fundo, verrà consegnato un premio anche alla società, quale “Miglior Squadra di calcio dell’anno“.

La serata sarà condotta da Franco Lauro (giornalista Rai) e Monica Vanali (giornalista Mediaset).

Il premio, giunto alla quinta edizione, con il patrocinio di CONI e FIGC, è concepito con l’intento di omaggiare gli sportivi italiani che si sono contraddistinti durante l’anno nelle rispettive categorie sportive nazionali di appartenenza, attraverso le preferenze di una Giuria Popolare e di una Giuria Tecnica composta da direttori, vice-direttori, capo-redattori e vice capo-redattori dei mass-media sportivi nazionali.

Al “Milli” un tris biancorosso risponde a studenti-giornalisti

Questa volta le domande non sono state rivolte loro da giornalisti di professione, bensì da studenti frequentanti l’ultimo anno del Liceo statale “Giannina Milli”.
Dopo l’iniziale saluto del dirigente scolastico Giovanni Di Giannatale, per Cenciarelli, Donnarumma e Perrotta, tante sono state le domande e le curiosità recapitate dai giovani liceali teramani, tra sorrisi e momenti di riflessione, al fine di realizzare uno speciale sulla cavalcata dei diavoli, che apparirà su “Pegaso“, la rivista dell’Istituto “Milli”.
Un incontro che si è chiuso con i tradizionali autografi e scatti di rito, e il dono di una maglia autografata dai giocatori della prima squadra, consegnata dal responsabile ufficio stampa Marco De Antoniis alla referente dell’incontro, prof.ssa Monica Casaccia.
Nei prossimi giorni nuovi appuntamenti sono in programma per la Teramo Calcio nei plessi della provincia.

Un incontro speciale per tre giocatori

Proseguono le visite dei tesserati biancorossi nei plessi scolastici provinciali.
Domani, venerdì 15 maggio, in particolare, alle ore 11:30, i calciatori Cenciarelli, Donnarumma e Perrotta saranno ospiti del Liceo statale “Giannina Milli”, sito in via Carducci a Teramo.
Non sarà un meeting tradizionale: un gruppo di studenti, infatti, rivolgerà una serie di quesiti ai tre atleti presenti, per uno speciale che apparirà su “Pegaso“, la rivista dell’Istituto “Milli”.

Sul tetto d’Italia

Nessuno come loro, individualmente e in tandem.
Alfredo Donnarumma e Gianluca Lapadula sono i bomber d’Italia, gli attaccanti più produttivi dell’intero panorama professionistico nazionale: 44 le reti siglate in tandem, 23 quelle firmate dal capocannoniere italiano Donnarumma (5 rigori), 21 quelle griffate da Lapadula (2 rigori).
Più in alto di tutti, sia nel nostro girone che nelle altre categorie “Pro”.
A livello peninsulare, in particolare, seguono Tevez (Juventus), in Serie A, con 20 centri, la coppia Granoche (Modena) – Catellani (Spezia) in B con 19 marcature e ancora, in Lega Pro, Eusepi (Benevento) e Caturano (Melfi) con 18, stessa cifra di Cellini (Carrarese).
Proseguendo nel raggruppamento centrale della terza serie nazionale, ha chiuso a quota 17 Altinier (Ascoli), a 16 Arma (Pisa) e Bocalon (Prato), con 15 reti si ferma Torromino (Grosseto), con 13 Ruopolo (Reggiana).
Tra i diavoli biancorossi, infine, dopo la premiata ditta Donna – Lapa, sono 4 le realizzazioni del teramano Di Paolantonio, 3 quelle del capitano Bucchi.

Donna – Lapa: sopra i venti centri solo loro tra i “Pro”

Nel Teramo dei tanti primati, la sua coppia gol si conferma quella più produttiva dell’intero panorama professionistico nazionale: singolarmente, poi, nessuno oltre a loro, ha tagliato il traguardo dei venti sigilli.
Con la rettifica arrivata dalla Lega, infatti, sono complessivamente quarantuno le marcature siglate dal tandem Donnarumma – Lapadula: il primo governa la graduatoria con 21 centri (5 rigori), il secondo con la recente doppietta al Pontedera, è salito a 20 (2 rigori) solo in campionato, oltre ai tre marcati in Coppa Italia.
A livello nazionale, solo Tevez (Juventus) tiene il passo sempre con 20 realizzazioni, seguito da Granoche (Modena), in Serie B, con 19 centriCellini (Carrarese) ed Eusepi (Benevento) con 18.

Nel girone centrale della terza serie calcistica italiana, prosegue l’ascesa di Altinier (Ascoli), giunto a 17, che precede Arma (Pisa) e Bocalon (Prato) a 15, Torromino (Grosseto) con 14, Ruopolo (Reggiana) con 13, quest’ultimo l’unico senza aver calciato rigori.