Statistiche stagionali: nell’ultimo quarto d’ora nessuno ha segnato quanto il Diavolo

squadra

Con il campionato di Serie C che vive il clou della sua seconda fase, è tempo di bilanci in casa biancorossa.
Caidi e compagni hanno chiuso la stagione 2018/19 al tredicesimo posto con 43 punti all’attivo, a pari merito con l’Albinoleffe.
10 i successi maturati (6 casalinghi, 4 in trasferta), 13 i pareggi (7 interni, 6 esterni), 15 le sconfitte subìte (6 al “Bonolis”, 9 in viaggio), 36 le reti complessive realizzate con 15 marcatori differenti (dodicesimi in graduatoria con 20 gol interni e 16 esterni), 46 quelle al passivo (diciottesimi nella speciale classifica con 20 reti a Piano d’Accio, 26 lontani dalle mura amiche).
Cammino equilibrato, con 20 punti totalizzati nel girone d’andata, 23 in quello di ritorno, con 25 punti conquistati a domicilio (Triestina leader con 41, Renate fanalino di coda con 15), a fronte dei 18 prodotti in trasferta (35 quelli della battistrada Pordenone, 8 quelli della cenerentola Rimini).
Dulcis in fundo, un piccolo primato c’è: il Diavolo è stato il più prolifico del girone nella fascia temporale tra il 76′ ed il 90′ (11 reti siglate), procedendo in maniera proficua anche nell’ultimo quarto d’ora delle prime frazioni (6 reti all’attivo), dove però ha raccolto in ben 11 occasioni il pallone in fondo al sacco.
I biancorossi, infine, sono la squadra cui è stato inflitto il maggior numero di cartellini gialli (100).