Sanzione pecuniaria e due squalifiche in eredita’ dal posticipo

giudice sportivo

Dopo la partita Teramo – Sambenedettese, il Giudice sportivo di Serie C ha inflitto un’ammenda di € 3.000,00 alla società biancorossa «perchè propri sostenitori, durante la gara, introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni, alcuni dei quali venivano lanciati sul terreno di gioco in direzione della porta difesa dal portiere della squadra di casa, costringendo l’arbitro a sospendere per due volte la gara, anche per il danno causato alla rete della suddetta porta».
Un turno di squalifica per doppia ammonizione, invece, per il portiere Calore «per proteste verso l’arbitro e per condotta scorretta verso un avversario» e per il difensore Caidi «entrambe per condotta scorretta verso un avversario».