Sala stampa. Asta: «Quando non riesci a vincere meglio non perdere»

asta

Dopo il settimo risultato utile consecutivo maturato, questa l’analisi post-gara del tecnico biancorosso Asta: «Non è difficile analizzare questa gara. Il pari è giusto, forse negli ultimi dieci minuti abbiamo provato con maggiore convinzione a vincerla. Partita tattica e maschia, con tanti falli a spezzettare il gioco. In fase di non possesso loro avevano tanti giocatori dietro la linea della palla ed era complicato trovare gli spazi giusti, ma sono una signora squadra. Il problema di Varas? La mia scelta è stata più conservativa nel primo tempo, per poi giocarmela in modo più offensivo nella ripresa: qualche grattacapo glielo abbiamo creato, ma non siamo riusciti a rompere il loro muro. Ad ogni modo ottenere sette risultati utili consecutivi non è cosa da poco. Mi sarebbe piaciuto potermi giocare la carta Fratangelo o Soumarè sul finale, specie contro queste squadre arroccate in difesa, pazienza: spero di recuperarne almeno uno per Trieste. La sostituzione di De Grazia? Con tre attaccanti dentro, avevo bisogno di due centrocampisti con caratteristiche più accorte».