Sala stampa. Asta: «Il mio staff meritava questa soddisfazione. Buon Natale Teramo!»

staff

In sala stampa, questa volta, dopo il secondo successo consecutivo nell’ultima apparizione del 2017, a presentarsi è l’intero staff tecnico, capitanato dal tecnico Asta: «Stasera ci vorrebbero tutti davanti alle telecamere, perchè io senza il mio staff non sono nulla: so quanto mi sopportano, il gruppo è fatto di queste situazioni aiutandosi più che mai e ci tenevo che si prendessero questa soddisfazione prima di Natale. La gara? Non è stata bella, è vero, ma è cambiata dopo aver sbloccato il risultato, perchè la mia squadra deve avere fiducia: ho provato a rischiare sullo 0-0, aggiungendo un giocatore offensivo come Soumarè ed è andata bene. Nel primo tempo recuperavamo palla bassi e i nostri centrocampisti non accompagnavano mai nella giusta maniera gli attaccanti, che dovevamo sfruttare meglio nella profondità. Amadio? Spero che il 2018 gli dia la giusta continuità, perchè per come giochiamo noi ne abbiamo un gran bisogno. Nel primo tempo recuperavamo palla bassi e i nostri centrocampisti non accompagnavano mai. Lewandowski? Aveva fatto bene con il Fano, Calore ha avuto un problemino al dito in settimana, ma ho visto Lewa sereno e ho voluto dargli fiducia: in questo momento, poi, è un portiere che esce molto, a volte rischiando, ma che ci ha tolto diversi problemi. Non abbiamo fatto nulla, c’è tanto da pedalare e tra qualche giorno penserò già al Vicenza. Mercato? C’è tempo, ma con la società ci orienteremo verso due-tre giocatori specialisti in uno specifico ruolo, indipendentemente dal modulo, anche se vorrei tenere la linea difensiva a tre perchè ci garantisce maggiori certezze. Bilancio? Diamoci un 6+ grazie a questa vittoria, che dà continuità dopo il precedente successo casalingo con il Fano. E buon Natale alla nostra tifoseria e alla città di Teramo!».