La prestazione non basta, ko a testa alta contro la capolista

squadra-curva

Dopo due stagioni il Diavolo torna al “Mapei Stadium” per affrontare la Reggiana.
Biancorossi in versione largamente rimaneggiata: alle tante assenze a causa dei noti guai muscolari del difensore Karkalis, del centrocampista Cesarini e degli attaccanti Croce e Jefferson, si aggiunge quella dell’ultimora del portiere Rossi, per un grave problema di famiglia. Bulevardi, non in buone condizioni, parte dalla panchina.
Locali senza il solo attaccante Marchi e con due ex in campo (Mogos e Calvano) e uno in panca (Narduzzo).

REGGIANA (4-3-1-2): 1 Perilli, 14 Mogos, 6 Spanò (Cap.), 25 Trevisan (VK), 24 Ghiringhelli; 21 Calvano (73′ Bonetto), 8 Maltese (27′ Bovo), 4 Angiulli; 10 Nolè (79′ Cesarini); 17 Manconi, 27 Guidone.
A disp.: 12 Narduzzo, 3 Pedrelli, 11 Otin, 13 Giron, 15 Rozzio, 19 Lombardo, 20 Sabotic, 23 Panizzi, 28 Falcone.
All.: Colucci.

TERAMO CALCIO (4-3-3): 22 Calore, 28 Sales (88′ Forte), 13 Manganelli, 6 Speranza (Cap.), 3 D’Orazio; 16 Ilari, 4 Petermann (64′ Carraro), 27 Steffè (55′ Fratangelo); 11 Petrella, 10 Sansovini (VK), 7 Di Paolantonio.
A disp.: 12 Selva, 2 Capitanio, 5 Altobelli, 8 Bulevardi, 14 Orlando, 17 Cericola, 19 Scipioni, 23 Caidi, 24 Mantini.
All.: Nofri Onofri.

Arbitro: Alessandro Chindemi di Viterbo.
Assistenti: Diomaiuta di Albano Laziale (RM) e Fabbro di Roma 2.

Ammoniti: Sales (T), Bovo (R), Trevisan (R), Cesarini (R).
Reti: 34′ Mogos (R).
Note: (recupero 2′pt; 5′st).
Spettatori: 6.229 (5.243 abbonati, 27 provenienti da Teramo).