Protagonisti al “Tardini”, pari beffardo

squadra-curva

A distanza di 39 anni il Diavolo torna a giocare a Parma.
Al “Tardini” sono circa 150 i sostenitori biancorossi biancorossi presenti (114 in Curva).
Zauli ridisegna la sua squadra con il 4-3-1-2, nel quale Fratangelo e Croce compongono la coppia d’attacco supportati da Di Paolantonio in versione trequartista. L’ex Miglietta è il playmaker emiliano nel 4-3-3 di D’Aversa.

PARMA (4-3-3): 1 Zommers, 7 Mazzocchi, 2 Canini (VK), 8 Giorgino, 21 Nunzella; 4 Corapi (Cap.), 5 Miglietta (80′ Guazzo), 29 Scavone; 9 Nocciolini (35′ Melandri), 32 Evacuo, 10 Baraye.
A disp.: 22 Coric, 14 Mastaj, 23 Ricci, 27 Dodi, 28 Simonetti, 31 Messina, 33 Fall.
All.: D’Aversa.

TERAMO CALCIO (4-3-1-2): 1 Rossi, 28 Sales, 6 Speranza (Cap.), 2 Capitanio, 3 D’Orazio; 16 Ilari, 20 Carraro, 4 Petermann (76′ Karkalis); 7 Di Paolantonio (VK); 9 Croce, 21 Fratangelo (80′ Sansovini).
A disp.: 22 Calore, 5 Altobelli, 11 Petrella, 13 Manganelli, 14 Orlando, 23 Caidi, 24 Mantini, 25 Cesarini, 27 Steffè.
All.: Zauli.

Arbitro: Fabio Schirru di Nichelino
Assistenti: Zanardi di Genova e Magri di Imperia.

Ammoniti: Capitanio (T), Petermann (T), Nunzella (P), Canini (P).
Reti: 15′ Ilari (T), 32′ rig. Evacuo (P).
Note: (recupero 1′pt; 3′st).
Spettatori: 9.559 (abbonati 9.193, circa 150 da Teramo).

Paradossalmente il pareggio sa di beffa per il Diavolo che, su un campo prestigioso come il “Tardini”, replica l’ottima prova del “Mapei Stadium” e sfiora il colpaccio. Dopo l’iniziale vantaggio di Ilari, l’1-1 definitivo arriva su calcio di rigore assegnato ai crociati alla mezzora della prima frazione. I biancorossi continuano a fare la partita anche nella ripresa, lasciando globalmente alla corazzata Parma appena due occasioni da gol in novanta minuti degni degli applausi finali dei 150 sostenitori biancorossi al seguito.
Obiettivo continuità domenica prossima al “Bonolis” contro la Feralpisalò (ore 14:30).