Diavolo superato di misura all’”Euganeo”

squadra

Per l’ottava giornata di ritorno nel campionato di Lega Pro, diavoli impegnati all’”Euganeo” per affrontare il temibile Padova, attuale terza forza del raggruppamento.
Senza lo squalificato Imparato e gli indisponibili Branduani e Spighi, mister Ugolotti conferma lo schieramento visto con il Pordenone, con il ritorno di Scipioni dal primo minuto e la conferma di Ilari a centrocampo in luogo di Baccolo.
I padroni di casa di mister Brevi recuperano Alfageme in attacco, affiancandolo a De Cenco e riproponendo il medesimo schieramento tattico. All’andata, al “Bonolis”, finì 0-0.

PADOVA (3-5-2): 1 Bindi, 23 Cappelletti, 25 Emerson (Cap.), 19 Russo; 16 Madonna, 18 Mazzocco (58′ De Risio), 6 Mandorlini, 5 Dettori, 3 Favalli; 33 De Cenco (63′ Neto Pereira), 21 Alfageme (92′ Berardocco).
A disp.: 22 Favaro, 2 Tentardini, 9 Altinier, 10 Neto Pereira, 11 Bobb, 13 Sbraga, 15 Monteleone, 17 Gaiola, 20 Boniotti, 26 Cisco.
All.: Brevi.

TERAMO CALCIO (5-3-2): 30 Narciso, 19 Scipioni (76′ Tempesti), 23 Caidi, 6 Speranza (Cap.), 5 Altobelli, 15 Karkalis; 16 Ilari, 18 Amadio (56′ Baccolo), 7 Di Paolantonio; 9 Barbuti, 10 Sansovini (59′ Petrella).
A disp.: 22 Calore, 14 Camilleri, 17 Masocco, 20 Carraro, 21 Fratangelo, 27 Tempesti, 28 Sales.
All.: Ugolotti.

Arbitro: Daniele Viotti di Tivoli
Assistenti: Michele Dell’Università di Aprilia e Aristide Rabotti di Roma 2.
Ammoniti:
Espulsi:
Reti: 72′ Dettori (P),
Note: giornata soleggiata, terreno di gioco in condizioni imperfette (recupero 0′pt; 3′st).
Spettatori: 3.591 (3.019 abbonati, una trentina nel settore “Ospiti”).

All’”Euganeo” primo tempo attento del team di Ugolotti che non subisce alcun pericolo dalla terza della classe. Qualche rimpianto, invece, per l’ottima chance sprecata sull’asse Karkalis – Sansovini dopo un quarto d’ora di gioco. Nella ripresa i locali spingono e trovano il vantaggio con un preciso tiro di Dettori al 72′. I diavoli, così, subiscono la prima rete dall’avvento di Ugolotti dopo 252 minuti e il primo ko. Domenica prossima, al “Bonolis”, arriverà la capolista Venezia.