Prezioso pari in rimonta a Lumezzane, tra sette giorni al “Bonolis” per la salvezza

squadra - gol

Gara-1 di playout allo stadio “Saleri”: di fronte Lumezzane e Teramo per il primo dei due scontri diretti che valgono la permanenza in Lega Pro.
Biancorossi al completo, senza il solo Petrella e in campo con Sansovini unica punta appoggiato da un folto centrocampo, in cui la novità è rappresentata dall’inserimento dal primo minuto di Baccolo, match-winner dell’ultimo incontro di campionato disputato a Salò.

LE FORMAZIONI UFFICIALI
LUMEZZANE 
(3-4-3): 1 Pasotti (K), 24 Tagliani, 6 Sorbo, 3 Bagatini (72′ D’Alessandro); 17 Varas, 26 Zappacosta (19′ Oggiano), 5 Quinto, 4 Arrigoni (VK); 19 Leonetti (78′ Verde), 8 Speziale, 11 Bacio Terracino.
A disp.: 22 Carboni, 2 Bonomo, 9 Musto, 10 Marra, 14 Allegra, 15 Rizzi, 18 Russini, 20 Gentile, 21 Padulano.
All.: Serena.

TERAMO CALCIO (4-3-3): 30 Narciso, 28 Sales, 23 Caidi, 6 Speranza (K), 15 Karkalis; 16 Ilari, 18 Amadio, 26 Baccolo (53′ Fratangelo); 4 Spighi (76′ Imparato), 10 Sansovini (67′ Barbuti), 7 Di Paolantonio.
A disp.: 22 Calore, 5 Altobelli, 14 Camilleri, 17 Masocco, 19 Scipioni, 20 Carraro, 27 Tempesti, 29 Fabrizi.
All.: Ugolotti.

Arbitro: Daniele Viotti di Tivoli.
Assistenti: Massimiliano Magri di Imperia e Giulio Fantino di Savona.
Quarto ufficiale: Alessandro Meleleo di Casarano.

Ammoniti: Sorbo (L), Sales (T), Ilari (T), Quinto (L).
Reti: 46′ Bacio Terracino (L), 60′ Spighi (T).
Note: giornata calda, campo in perfette condizioni (recupero 2′pt; 4′st).
Spettatori: 400 circa (200 circa da Teramo).

Diavolo subito pericolosissimo prima con Di Paolantonio (dopo venti secondi), poi con Sansovini: in entrambi i casi è decisivo Pasotti. A metà frazione si fa trovare pronto anche Narciso sul diagonale di Varas. Sostegno costante dei tifosi biancorossi al seguito (circa 200). Il portiere locale è decisivo anche su Baccolo poco prima della mezzora, quindi in pieno recupero arriva la beffa, con la rete di Bacio Terracino. Termina l’imbattibilità di Narciso dopo 413 minuti. All’ottavo della ripresa il primo cambio è quello di Fratangelo per Baccolo (si passa al 4-4-2). La meritata rete del pari è firmata al quarto d’ora da Spighi, dopo una splendida incursione sulla fascia mancina di Di Paolantonio. Un pari prezioso, seppur condito da qualche rimpianto per le tante occasioni sciupate, in vista del match di ritorno programmato tra sette giorni al “Bonolis”.