La vigilia di Tedino: «Umilta’ e furore agonistico»

tedino __

Queste le dichiarazioni espresse dal tecnico Tedino nell’abituale conferenza stampa pre-partita al “Bonolis“: «Tutto quello che facciamo bene in allenamento, dovremo riproporlo in gara, prestando maggiore attenzione nell’arco dei novanta minuti. Nell’ultimo match, ad esempio, siamo riusciti a perdere novanta palloni negli ultimi trentacinque metri, è chiaro che certi aspetti vadano migliorati, come l’indice di pericolosità, ma a livello di condizione atletica stiamo bene, perchè nessuno è sceso sotto i 12 chilometri con il Rieti. L’unico aspetto che vorrei vedere con costanza è quel furore agonistico solo accennato. Sull’impegno non posso imputare alcunchè ai miei ragazzi, perchè si allenano in maniera esemplare. Dobbiamo essere umili ed evitare voli pindarici. Mi spiace non essere riuscito a dare alla proprietà le soddisfazioni che merita. Domani sarà una partita completamente diversa, perchè la Sicula sa ribaltare molto bene l’azione, attaccando con cinque-sei calciatori. Dovendo giocare tre partite in una settimana, è probabile che qualcuno rifiaterà, senza alcun tipo di bocciatura per nessuno, sia chiaro. Questa mi ricorda molto la mia prima stagione a Pordenone, dove nelle prime dieci partite avevamo avuto solo qualche risultato in più, salvo poi cambiare completamente marcia nel girone di ritorno. Minelli e Soprano? Non saranno pronti per Potenza, ma da giovedì torneranno in gruppo».