Stadio e Normativa

Lo Stadio

NORMATIVA STRISCIONI

In ottemperanza a quanto stabilito dalla Determinazione 14/2007 e  dalla Determinazione n. 26/2012, emanate dall’Osservatorio Nazionale sulla Manifestazioni Sportive in data 08.03.2007 e in data 30.03.2012, per la Stagione Sportiva 2014-15, per poter introdurre striscioni allo stadio, sarà necessario ottenere la preventiva autorizzazione.
A tal fine la richiesta dovrà pervenire alla Società, almeno 7 giorni prima della gara nella quale si intende esporre lo striscione, utilizzando l’apposito modulo, da inviare a mezzo posta elettronica all’indirizzo e-mail slo@teramocalcio.net, corredata dai seguenti documenti:

  1. documento di riconoscimento del richiedente;
  2. immagine in formato .jpg dello striscione, ovvero fotografia dello stesso;
  3. dimensioni  del materiale utilizzato (materiale ignifugo);
  4. settore dello stadio ove verrà esposto lo striscione.

La Società provevderà a dinformare il richiedente circa ‘esito della suddetta richiesta, non appena ne verrà edotto dal GOS
E’ comunque vietato esporre materiale che per dimensioni ostacoli la visibilità agli altri tifosi tanto da costringerli ad assumere la posizione eretta.
Il materiale autorizzato dovrà essere introdotto all’interno dell’impianto almeno 1 ora prima dell’apertura dei cancelli, specificando il varco di accesso.
L’autorizzazione potrà essere concessa anche in maniera permanente, con la stessa procedura sopradescritta, specificando nella richiesta, la natura permanente.
Il tifoso che intende portare in trasferta uno striscione già regolarmente autorizzato per tutta la stagione sportiva nel proprio impianto, ne darà comunicazione alla società sportiva che organizza l’evento entro le ore 19,00 del giorno antecedente la gara.
Analoga disciplina dovrà essere applicata per le bandiere, fatte salve quelle riportanti solo i colori sociali della propria squadra e quelle degli Stati rappresentati in campo.

REGOLAMENTO D’USO DELL’IMPIANTO

 

Decreto del Ministero dell’Interno 6 giugno 2005 – “Modifiche ed integrazioni del Decreto del Ministero dell’Interno 18 marzo 1996”, recante “norme di sicurezza per la costruzione e l’esercizio degli impianti sportivi” e decreto del Ministero dell’Interno 6 giugno 2005 – art. 4, comma 2, recante “Modalità di emissione, distribuzione, vendita e cessione dei titoli di accesso agli impianti sportivi di capienza superiore ai 7.500 posti, in occasione dello svolgimento di competizioni riguardanti il gioco di calcio.
L’accesso e la permanenza nell’impianto sportivo in occasione dell’evento, comporta l’accettazione da parte dello spettatore del presente “Regolamento” e di tutte le norme/disposizioni emanate dall’”Autorità di Pubblica Sicurezza”, dalla FIFA, dalla UEFA, dalla Lega Calcio.
L’inosservanza dello stesso comporterà l’immediata risoluzione del contratto di prestazione, con il conseguente allontanamento dall’impianto del contravventore, nonché dell’applicazione delle disposizioni e sanzioni previste dalla normativa vigente.

Si richiamano in particolare:

 NORME COMPORTAMENTALI

  1. Il titolo di accesso allo stadio è personale e può essere ceduto a terzi esclusivamente previa comunicazione alla società organizzatrice secondo le procedure dalla medesima adottate;
  2. Per l’accesso e la permanenza all’interno dell’impianto è richiesto il possesso di un documento di identità valido, da esibire a richiesta del personale della società, al fine di verificare la corrispondenza tra il titolare del tagliando ed il possessore dello stesso;
  3. Lo spettatore ha il diritto-dovere di occupare solo il posto assegnatogli;
  4. La società organizzatrice si riserva il diritto di espellere dallo stadio chiunque non rispetti il regolamento così come il diritto di rifiutare l’ingresso allo stadio alle persone che violino il regolamento anche in occasione di incontri successivi;
  5. Lo spettatore con l’acquisto del biglietto riconosce alla società organizzatrice il diritto di fare effettuare controlli sulla persona;
  6. La modalità di accesso dei disabili sono stabilite dalla società organizzatrice e comunque l’accesso sarà possibile fino ad esaurimento dei posti consentiti dalle attuali normative.

DIVIETI

E’ vietato:

  1. sostare in prossimità di passaggi, uscite, ingressi, lungo le vie di accesso, di esodo ed ogni altra via di fuga;
  2. introdurre, detenere o lanciare razzi, bengala, fuochi artificiali e petardi o di altri strumenti per l’emissione di fumo o di gas visibile;
  3. arrampicarsi sulle strutture dello stadio, scavalcare le recinzioni di separazione tra settori e dal campo di gioco, anche per festeggiare;
  4. danneggiare o manomettere in qualsiasi modo strutture, infrastrutture e servizi;
  5. introdurre o detenere veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile, droghe e bevande alcoliche, bottiglie o contenitori di vetro, ombrelli con puntale ed ogni altro oggetto idoneo ad essere lanciato e/o ad offendere;
  6. introdurre o detenere pietre, coltelli, oggetti atti ad offendere o idonei ad essere lanciati, strumenti sonori, sistemi per l’emissione dei raggi luminosi (puntatori laser) ed altri oggetti che possano arrecare disturbo ovvero pericolo all’incolumità di tutti i soggetti presenti nell’impianto;
  7. introdurre o esporre cartelli, stendardi orizzontali, banderuole, documenti, disegni, materiale stampato contenenti propaganda a dottrine politiche, ideologiche o religiose, asserzioni o concetti che incitino all’odio razziale, etnico o religioso o che possano ostacolare il regolare svolgimento della gara;
  8. introdurre striscioni e qualsiasi altro materiale ad essi assimilabile, compreso quello per le coreografie, nonché tamburi ed altri mezzi di diffusione sonora, se non espressamente autorizzati dal G.O.S. così come previsto e disposto dalla determinazione n. 14/2007 dell’8 marzo 2007 dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell’Interno. L’inosservanza alle norme circa l’esposizione di materiale diverso da quello autorizzato comporta l’immediata rimozione e allontanamento dall’impianto del/dei trasgressore/i cui potrà essere applicata la normativa in materia di divieto di accesso agli impianti sportivi nonché, revocata l’autorizzazione all’esposizione dello striscione identificativo del club di appartenenza;
  9. qualsiasi forma di discriminazione razziale, etnica o religiosa, cori o altre manifestazioni di intolleranza;
  10. accedere e trattenersi all’interno dell’impianto in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope.

AVVERTENZE

Tra i comportamenti che concretizzano fattispecie penali, si richiamano i reati indicati nell’art. 6 comma 1 della L. 13.12.89 n. 401 e successive modificazioni, ed in particolare, quelli relativi al travisamento, all’ostentazione di emblemi o simboli che diffondano la discriminazione o la violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi, all’incitazione alla violenza nel corso di competizioni agonistiche nonché al lancio di materiale pericoloso.
Si segnala che l’impianto è controllato da un sistema di registrazione video posizionato sia all’interno che all’esterno, i cui dati sono trattati secondo le disposizioni previste dal decreto legislativo 30.6.2003 n. 196.

Modalità di accesso gratuito per disabili con invalidità al 100% con accompagnamento.

La richiesta di accredito per il disabile e l’accompagnatore dovrà pervenire via mail all’indirizzo segreteria@teramocalcio.net entro e non oltre le 48 ore prima della gara previo invio di un documento d’identità di entrambi unitamente al documento che attesta l’invalidità del disabile.
I richiedenti riceveranno conferma via mail e , solo in tal caso  potranno recarsi il giorno della gara presso lo sportello accrediti del botteghino dello stadio di piano d’accio dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e due antecedenti la gare.
E’ concesso l’accesso presso il cancello di pre filtraggio posto fronte ingresso spogliatoi solo alle autovetture con a bordo il solo disabile e l’accompagnatore esclusivamente per le gare giudicate dall’osservatorio non a rischio.
Per tutte la altre gare, l’accompagnatore una volta effettuato l’accesso con la vettura nel parcheggio ed aver dato in cura il disabile allo steward preposto ( Tutti gli  STEWARD sono volontari della Croce rossa italiana ) avrà l’obbligo di sostare la propria auto presso il parcheggio sotterraneo ( posto fronte tribuna coperta ) del centro commerciale Gran Sasso.
Tutte le altre forme di invalidità non avranno le agevolazione sovra-menzionate.

Sede sportiva
Stadio “Gaetano Bonolis”
Indirizzo: Località Piano d’Accio
Dimensioni: 68 mt per 105 mt.
Inaugurazione: 2008
Copertura: Poltronissima e Tribuna Ovest
Capienza spettatori: 7.498 totali
Capienza spettatori per concerti: 22.000 totali
Pista di atletica: no
Terreno: erba sintetica
Settori:
Poltronissima (254 posti centrali)
Tribuna Ovest Coperta (3.104 posti)
Distinti Est: (1.440 posti)
Curva Locale: (1.762 posti)
Curva Nord Ospiti: (938 posti)
Orientamento: Nord