La conferenza di Ugolotti: «Pronti a soffrire fino alla fine»

ugolotti

Il pensiero di mister Ugolotti nella tradizionale conferenza stampa pre-partita: «Siamo convinti che queste ultime tre sfide possano bastare. E’ normale che abbiamo dovuto metabolizzare un po’ di delusione perchè forse ci eravamo illusi dopo i dieci punti in quattro partite, ma questo è un anno in cui dobbiamo soffrire fino alla fine. E noi siamo pronti. Ci sono tanti scontri diretti, ma dobbiamo pensare a noi stessi, cercando di migliorare perchè c’è sempre tempo di farlo. Abbiamo tre partite che sulla carta sono sicuramente difficili, ma contro avversari che dovrebbero avere motivazioni inferiori alle nostre e mi auguro che la fame dei miei ragazzi sia superiore. A livello tattico non cambieremo nulla: ormai questo gruppo ha trovato determinati equilibri, in più riguardandomi l’ultima gara con il Forlì, contro una diretta concorrente, abbiamo battuto dodici calci d’angolo, mantenendo per circa 70 minuti il possesso palla, pur non sfornando una prestazione brillante, ma dati alla mano abbiamo provato a fare la partita. Gli avversari? Ho vissuto in passato le situazioni vissute dalla Maceratese, però poi quando si entra in campo subentra la dignità del singolo calciatore ed i problemi li lasci fuori dal rettangolo di gioco. Spighi? E’ pronto per giocare, sta bene, ma soffre il fatto di allenarsi quotidianamente su questo terreno di gioco. L’assetto della squadra è questo, recuperare Petrella è importante. Abbiamo a disposizione qualche arma in più, ma dovremo essere più cattivi negli ultimi sedici metri».