“Focus Giovani”: tre domande a mister Cifaldi

cifaldi rinaldo

Per la rubrica “Focus Giovani“, abbiamo ascoltato la voce di Rinaldo Cifaldi, tecnico della Berretti, reduce da due successi consecutivi, ottenuti con Fermana e Siena, mantenendo inviolata la porta biancorossa.

Mister, dopo sei giornate è possibile tracciare un mini-bilancio?
Non mi piace parlare di classifica, perchè in questo contesto non deve interessarci. Il bilancio delle ultime due gare, vittorie a parte, è positivo. Il problema è che siamo partiti in forte ritardo (17 agosto, ndr), rinnovando in toto il gruppo a disposizione e qualche difficoltà era presumibile. Stiamo crescendo mentalmente e dal punto di vista tecnico-tattico, abbiamo iniziato a difendere. A Siena, nella prima mezzora, siamo entrati con il piede giusto ed i tre giocatori della prima squadra (Martinez, Gualtieri e Faggioli, ndr), ci hanno dato una grande mano.
Che girone è quello di quest’anno?
E’ un raggruppamento livellato verso l’alto, perchè le squadre emilio-romagnole e le toscane hanno dietro settori giovanili organizzati, con ragazzi di qualità. La differenza è lampante, anche nella costante ricerca del gioco, quindi può essere anche più formativo per i nostri ragazzi.
Obiettivi specifici a medio-lungo termine?
I risultati fini a se stessi ci interessano poco. A gennaio avremo una sorta di giro di boa, spero di riuscire a far salire qualcuno in prima squadra, come avvenuto nelle annate passate o di mandare qualcun altro a fare esperienza in D.