Colpo di mercato, firmato l’ex Vicenza Di Matteo

DI MATTEO

Importante colpo di mercato in casa biancorossa.
La S.S. Teramo Calcio irrobustisce il proprio organico comunicando la ratifica dell’accordo con il calciatore Luca Di Matteo.
Classe 1988,nativo di Pescara, Di Matteo ha firmato un contratto di prestazione sportiva fino al 30 giugno 2015.
Esterno ambidestro, impiegabile indifferentemente su entrambe le fasce, ha dimostrato nel tempo grande duttilità tattica sia sulla linea mediana che su quella difensiva.
Di Matteo nasce calcisticamente a Pescara, prima effettuando la trafila delle giovanili, poi ivi debuttando tra i “Pro” nella stagione 2006/07, peraltro sotto la guida tecnica di Vincenzo Vivarini.
Le sue performance spingono il Palermo a prelevarlo già a gennaio: in maglia rosanero arriverà anche l’esordio nella massima serie, prima di essere girato in prestito a Cittadella e Crotone, sempre tra i Cadetti.
Vicenza rappresenterà uno step rilevante di crescita personale, soprattutto nel 2010/11, quando allenato da Maran, disputerà un’annata di grande livello, diventando titolare inamovibile. In casacca biancorossa timbrerà oltre settanta presenze in Serie B nel giro di due stagioni e mezzo, dal 2010 al 2013, inframmezzate da una nuova parentesi in A con la maglia del Lecce nel primo semestre del 2012.
Nell’ultima annata sportiva è inizialmente rimasto a Vicenza in Serie C1, per poi trasferirsi nella finestra di mercato invernale a Padova, nella seconda serie nazionale.
«Ho scelto Teramo – le sue prime parole – perché era nato un reciproco interesse: la società ha sempre manifestato grande attenzione nei miei riguardi, e io ho accettato senza esitare, con il grande desiderio di rimettermi in gioco. Mi piace spingere, saltare l’uomo e sostenere la manovra, preferendo gli assist alle reti. Mi sono allenato ad agosto con il Lanciano, poi singolarmente con un preparatore atletico. Ho una notevole voglia di rilanciarmi, con l’auspicio di aiutare il Teramo nel raggiungere gli obiettivi prefissati. Conosco il mister perché mi ha allenato ai tempi del Pescara e c’è stima corrisposta. La squadra? L’ho già vista contro l’Ancona e mi ha impressionato per il gioco praticato e la sua solidità. Il pubblico, poi, mi è sembrato decisamente caldo e partecipe: ci sono tutti gli ingredienti per fare bene».

Il giocatore ha già sostenuto le visite mediche e, come noto, si è unito al gruppo biancorosso da qualche giorno.