Il comunicato della societa’ sull’episodio che ha coinvolto due suoi tesserati

In merito alla disavventura occorsa nella tarda mattinata di mercoledì ai calciatori Calore e Pietrantonio ed alle minacce che hanno subito nello stabile dove sono domiciliati perche accusati di fare troppo rumore, la S.s. Teramo Calcio intende precisare che l’episodio che ha visto coinvolti i propri tesserati, da considerarsi alla stregua di una semplice discussione condominiale, è avvenuto in pieno giorno e non è assolutamente figlio di accadimenti precedenti, di cui nessuno di loro, professionisti autentici, si è peraltro mai reso protagonista.

Pesante sanzione del Giudice sportivo: la nota del club

In riferimento alla gara disputata ieri al “Bonolis” tra Teramo e Feralpisalò, in merito all’ammenda di € 3.000,00 rivolta alla società biancorossa dal Giudice Sportivo «perché propri sostenitori al termine della gara rivolgevano all’arbitro, che rientrava negli spogliatoi, frasi offensive e minacciose, particolarmente odiose perché offensive alla memoria del compianto Luca Colosimo», la S.s. Teramo Calcio, dissociandosi apertamente da simili, inutili e deplorevoli atteggiamenti, invita la propria tifoseria, tutta, a tenere un comportamento civile e corretto, ricordando come il reiterato accadimento di simili episodi possa comportare non solo la sanzione pecuniaria prevista, ma anche la squalifica del campo di gioco o la disputa di gare a porte chiuse, secondo quanto riportato dal Codice di Giustizia sportiva.

Soumare’ e Mancini sono due nuovi atleti biancorossi

S.s. Teramo Calcio rende noto di aver perfezionato gli arrivi di due attaccanti esterni, entrambi classe 1996.
Dall’U.s. Avellino, a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2018, è ufficiale l’ingresso di Mohamed Soumarè.
In possesso di cittadinanza sia guineana che belga, si è formato nelle giovanili dell’Anderlecht, prima di trasferirsi all’Avellino in B per tre stagioni, con cui ha collezionato trentasette presenze complessive, intervallate da una breve parentesi con il Melfi in Lega Pro, dove è anche andato in rete in due occasioni.
«Mi ha convinto la gioventù del gruppo e la possibilità di giocarsela fino alla fine – le sue prime parole - Mi sono avvicinato a questo sport all’età di 8 anni e fino alla maggiore età sono cresciuto nell’Anderlecht; da lì sono arrivato in Italia, prima con l’Avellino, poi con una breve parentesi di sei mesi con il Melfi. Tatticamente sono un attaccante cui piace la profondità e che può ricoprire diversi ruoli sul fronte offensivo. Spero di poter vivere una grande stagione, aiutando il club a perseguire gli obiettivi prefissati».

È stato parimenti acquisito, a titolo definitivo, il diritto alle prestazioni sportive di Andrea Mancini, abruzzese di origine, che ha sottoscritto con il sodalizio teramano un contratto biennale.
Nonostante i ventuno anni, Mancini può già vantare l’esordio in Serie A con la maglia del Pescara nel 2013 nel match contro il Milan, oltre alla triplice esperienza in Lega Pro nelle ultime due stagioni con L’Aquila, Santarcangelo e Ancona.
«Teramo è sempre una grande piazza – le sue dichiarazioni - con una società importante alle spalle. Quando si è prospettata questa possibilità non ho avuto il minimo dubbio. Ho iniziato nelle giovanili di Pescara e Napoli, prima di conoscere la Lega Pro negli ultimi due campionati. Sono un esterno d’attacco e spero di poter dare il mio contributo alla causa biancorossa. Il mio auspicio è quello di poter disputare una grande stagione insieme a tutto il team e di toglierci delle soddisfazioni, in un girone particolarmente complicato».

Soumarè e Mancini avevano già sostenuto le visite mediche con i club di provenienza ed
hanno subito fatto la conoscenza dei loro nuovi compagni di squadra durante l’allenamento pomeridiano.

Innesto scuola granata in mediana: firmato Graziano

S.s. Teramo Calcio comunica di aver acquisito dal Torino F.c., a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2018, il diritto alle prestazioni sportive del centrocampista Giovanni Graziano.
Classe 1995, originario di Vercelli, dopo essersi formato nelle giovanili granata, nelle ultime due stagioni ha totalizzato quarantaquattro presenze e due reti nelle fila del Renate in Lega Pro
«Conoscevo i tecnici Asta e Zichella per averli incontrati nel Torino – le sue prime parole - Teramo rimane sempre una piazza ambiziosa con una tifoseria passionale, tutti elementi che mi hanno convinto del progetto. Ho iniziato con i Primi calci nella Pro Vercelli, prima di effettuare tutta la trafila delle giovanili granata, dai Pulcini fino all’esordio in Europa League. Tatticamente sono un centrocampista d’inserimento con qualità fisiche e nel gioco aereo. Mi aspetto un girone duro ed equilibrato, con tante squadre attrezzate. Il mio obiettivo è quello di mettermi in mostra, ma sono qui con grande umiltà principalmente per aiutare la squadra a raggiungere le mete prefissate».
Graziano ha sostenuto le visite mediche ed ha subito partecipato alla partitella pomeridiana al “Bonolis” contro la Berretti biancorossa.

Doppio colpo in entrata

S.s. Teramo Calcio rende noto di aver firmato i calciatori Antonio Bacio Terracino e Kevin Varas, entrambi provenienti dall’A.c. Lumezzane.
Bacio Terracino, che ha sottoscritto un accordo biennale, è un attaccante esterno classe 1992, napoletano d’origine: dodici le reti siglate nelle ultime due stagioni a Lumezzane in Lega Pro, mentre in precedenza ha giocato con le maglie di Ischia, Casertana e San Felice.
«E’ stata una lunga trattativa – le dichiarazioni di Bacio Terracino - durata quasi un mese, ma l’insistenza del Teramo andava premiata, nonostante ci fossero altre proposte interessanti. Non avrei mai pensato di ritrovarmi qui dopo il playout, ma adesso voglio iniziare al meglio questa nuova avventura in una piazza tradizionalmente ambiziosa. Sono un esterno d’attacco, mi trovo bene sia a destra che a sinistra. Teramo garantisce una certa visibilità, come confermato da quei giocatori che si trovano ora in categorie superiori, anche questo mi ha convinto. Il mio obiettivo personale è di migliorare lo score dell’annata passata, aiutando la squadra a raggiungere gli obiettivi prefissati. Conosco Foggia perché ha le mie stesse origini. Fisicamente devo recuperare la migliore condizione, perché allenarsi da solo non è mai la stessa cosa».
Il centrocampista Kevin Varas, invece, nato ventiquattro anni fa a Guayaquil in Equador, si è legato per un anno con il sodalizio biancorosso.
Si è formato calcisticamente in terra bresciana, prima con il Darfo Boario in D, poi con la Valle Camonica in Eccellenza, prima del salto tra i “Pro” scoperto dal Lumezzane, dove ha vissuto le ultime due annate e mezzo in terza serie.
«I contatti con la società sono stati intensi in questa settimana – le parole di Varasdimostrandomi un interesse forte che mi ha convinto senza indugi. Mi sono trasferito in Italia all’età di dieci anni e, con il Darfo Boario, ho percorso tutta la trafila delle giovanili fino all’approdo in prima squadra. Quindi sono sceso di categoria, successivamente ho avuto la fortuna di trovare nel Lumezzane e nel suo Presidente chi ha creduto in me, permettendomi di arrivare nel palcoscenico professionistico. Tatticamente nasco come esterno d’attacco, ma nelle ultime stagioni mi sono ambientato come mezzala, il ruolo a me più congeniale, anche se ciò che più conta è la disponibilità verso la squadra. Ricordo la tifoseria biancorossa come appassionata e calorosa, spero di avere l’occasione per conoscere meglio la città».
Bacio Terracino e Varas hanno sostenuto le visite mediche nel primo pomeriggio e si sono già uniti ai loro nuovi compagni di squadra, sin dalla seduta odierna al “Bonolis”.
Kevin Varas prenderà la maglia numero 14, Bacio Terracino la maglia numero 25.

“Una sola citta’, una sola maglia”

La “Sala ipogea”, punto nevralgico cittadino, ha ospitato nella tarda mattinata odierna la conferenza stampa di presentazione della campagna abbonamenti 2017/18, curata dall’area marketing della società biancorossa.
Una sola città, una sola maglia” è il claim prescelto, a valorizzare il forte spirito identitario che lega il territorio alla seconda realtà calcistica professionistica della regione.
«Abbiamo inteso ritardare l’avvio della campagna – il pensiero del Dg Capaldiper verificare l’ufficializzazione della nuova formula dei gironi in Serie C. Teramo rimane la seconda realtà professionistica in Abruzzo e ciascun tifoso, in una fase decisamente delicata come quella vissuta a livello nazionale, dovrebbe stringersi con ancor più entusiasmo alla sua squadra, con orgoglio e passione. L’obiettivo è quello di avvicinare e, magari, superare il precedente high di 514 tessere».
Confermate le agevolazioni previste per gli Under 14, le donne, gli Over 65, i disoccupati (presentando regolare iscrizione all’Ufficio del Lavoro, gli universitari (previa presentazione certificato di iscrizione valido, ad eccezione del settore “Tribuna”) e le famiglie (con nucleo composto da almeno tre componenti).
Con la sottoscrizione dell’abbonamento in questa settimana, verrà concesso l’ingresso libero in occasione della prossima sfida di Coppa Italia contro il Racing Fondi.
La novità saliente riguarda la proposta di un doppio settore popolare non coperto, “Curva locale” e “Distinti”, divisi in questa stagione da una minima differenza tariffaria.
Prevista, invece, una discrasia sostanziale tra i vecchi ed i nuovi abbonati, volendo premiare la fedeltà dei primi con una speciale riduzione di costo.

INIZIO VENDITA ABBONAMENTI: DOVE, COME E QUANDO
La campagna abbonamenti prenderà il via sin dal pomeriggio di oggi, lunedì 7 agosto, unicamente presso il punto vendita ufficiale “Alma Sport”
, in circonvallazione Ragusa, 80 a Teramo (orari 9-13, 16-20, dal lunedì al sabato).
Quest’anno, in particolare, il diritto di prelazione dei vecchi abbonati riguarderà, solo per la settimana corrente, esclusivamente il settore “Poltronissima”.
La vendita libera, contestualmente, sarà attiva già dal pomeriggio odierno.
Per sottoscrivere il nuovo abbonamento occorrerà riempire il modulo d’iscrizione e presentarsi con un documento di riconoscimento e la propria Supporter Card.
Info e modalità di sottoscrizione: sezione “Biglietteria” sito ufficiale teramocalcio.net

Lunedi’ la presentazione della campagna abbonamenti

La S.s. Teramo Calcio comunica che è stata fissata per lunedì prossimo, 7 agosto, alle ore 11, presso la “Sala Ipogea”, in piazza Garibaldi a Teramo, la conferenza stampa di presentazione della campagna abbonamenti, in vista del campionato di Serie C 2017/18.
Nel corso dell’incontro saranno illustrati il claim prescelto, i contenuti e le agevolazioni previste per i sostenitori biancorossi.

Anche il portiere Lewandowski e’ biancorosso

S.s. Teramo Calcio rende noto di aver acquisito a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive del giovane portiere Michal Lewandowski.
Classe 1996, nativo di Mielec in Polonia, dove ha mosso i primi passi da calciatore, si è successivamente trasferito in Italia, prima nelle giovanili del Crotone, quindi ad Avezzano in Serie D.
FOTO firma«Ero in contatto con il Teramo da una settimana – le sue prime parole in maglia biancorossa – mi ha subito colpito la bontà del progetto, la serietà del club ed il fatto di puntare sui giovani. Calcisticamente sono cresciuto nello Stal Mielec, nella mia terra d’origine (Polonia, ndr), quindi mi sono trasferito a Crotone dove ho disputato due campionati Primavera e, nello stesso tempo, ho iniziato a respirare il sapore della prima squadra. Superato un infortunio, l’ex allenatore delle giovanili Tortora mi ha offerto la gradita chance di difendere da titolare la porta dell’Avezzano. Il mio obiettivo a Teramo è quello di fare il massimo, per crescere sia come uomo che come calciatore».
Lewandowski ha sottoscritto un accordo di natura biennale e si è subito messo a disposizione dello staff tecnico nel ritiro di Alfedena (AQ).

De Iulis rinforza il pacchetto offensivo

S.s. Teramo Calcio comunica di aver perfezionato l’ingaggio dell’attaccante Andrea De Iulis.
Classe 1993, capitolino di origine, proviene da tre stagioni consecutive in Serie D,indossando le maglie di Vis Pesaro, Serpentara e Nocerina, e siglando complessivamente trentadue reti in settantaquattro presenze.
«Appena sono stato contattato – le sue parole - non ho esitato un attimo nell’accettare. Ritrovo il professionismo dopo tre anni importanti in Serie D e per me è una grande occasione per rilanciarmi. Conosco inoltre il valore della dirigenza ed il calore della tifoseria. A Serpentara è stata l’annata personale migliore, perché la più prolifica, ma anche a Nocera, arrivando a metà stagione, penso di aver dato il mio contributo. Sono un attaccante duttile, posso ricoprire sia il ruolo di prima che di seconda punta. Mi ritengo un calciatore affamato e determinato, con tanta cattiveria e voglia di mettermi in mostra, con l’auspicio di riuscire a dimostrare il mio valore».
De Iulis ha sottoscritto un contratto annuale ed ha già raggiunto i suoi nuovi compagni di squadra presso il ritiro di Alfedena (AQ).

Firmato il centrocampista De Grazia

S.s. Teramo Calcio rende noto di aver acquisito a titolo definitivo il diritto alle prestazioni sportive del centrocampista Lorenzo De Grazia.
Formatosi nelle giovanili dell’Ascoli, il ventiduenne neo-biancorosso ha vissuto due brillanti stagioni con la Maceratese, prima vincendo il campionato di Serie D nella stagione 2014/15, quindi disputando trentacinque partite con l’aggiunta di una rete nell’ultima annata.
FOTO firma«Ho fatto tutta la trafila delle giovanili nell’Ascoli - le sue prime dichiarazioni - prima di vivere un’esperienza formativa con la Maceratese in due momenti distinti. Credo che Teramo sia la piazza giusta per consentire ai giovani di maturare e sono consapevole di poter esprimere le mie qualità e dare il massimo per questa maglia. Tatticamente mi ritengo un centrocampista che cerca di abbinare qualità e quantità, da mezzala sinistra, ma anche nel ruolo di esterno d’attacco o centrocampista di fascia. Del nuovo gruppo conosco bene Ventola per aver vissuto con lui una stagione importante l’anno passato a Macerata, oltre a Ilari».
De Grazia, che ha sottoscritto un accordo di natura biennale, raggiungerà in serata i suoi nuovi compagni di squadra, direttamente presso il ritiro di Alfedena (AQ).