Il Diavolo espugna Ancona: decide una perla di Barbuti

squadra

Sestultimo appuntamento stagionale per i diavoli di Ugolotti impegnati al “Del Conero” contro l’Ancona di De Patre.
Dorici privi dello squalificato Agyei, teramani senza gli indisponibili Camilleri, Petrella e Tempesti.

LE FORMAZIONI UFFICIALI
ANCONA 
(4-3-3): 12 Anacoura, 16 Daffara, 14 Cacioli (VK), 13 Ricci (K), 2 Barilaro; 26 Zampa, 5 Gelonese, 8 Bambozzi (79′ Bariti); 24 Voltan, 18 Paolucci, 7 Frediani.
A disp.: 1 Scuffia, 3 Di Dio, 6 Kostadinovic, 11 Mancini, 17 Djuric, 19 Nicolao, 23 Momentè, 27 Forgacs, 28 Bartoli, 34 Moretti, 35 Fraternali.
All.: Ripa (squalificato De Patre).

TERAMO CALCIO (4-4-2): 30 Narciso, 28 Sales, 23 Caidi, 6 Speranza (K), 15 Karkalis; 4 Spighi, 18 Amadio, 16 Ilari, 7 Di Paolantonio (82′ Altobelli); 10 Sansovini (68′ Masocco), 21 Fratangelo (58′ Barbuti).
A disp.: 22 Calore, 3 Imparato, 8 Palladini, 19 Scipioni, 20 Carraro, 24 Mantini, 26 Baccolo.
All.: Ugolotti.

Arbitro: Riccardo Panarese di Lecce.
Assistenti: Alessandro Cipressa di Lecce e Giampiero Urselli di Taranto.

Ammoniti: Amadio (T).
Reti: 77′ Barbuti (T).
Note: serata fresca, terreno gibboso (recupero 1′pt; 5′st).
Spettatori: 1.000 circa (di cui circa 200 da Teramo).

Primo tempo che si chiude sul giusto risultato di parità, dopo quarantacinque minuti soporiferi e privi di occasioni da rete. Proteste per un dubbio fuorigioco fischiato a Fratangelo mentre si involava verso la porta avversaria e per un contatto sospetto in area di rigore tra Sales e Frediani. Nella ripresa dopo un diagonale di Frediani, arriva la rete decisiva di Barbuti su azione di rimessa orchestrata inizialmente dal Capitano e successivamente rifinita da Spighi.