Un colpo di testa ad inizio ripresa condanna il Diavolo

bergamo

Dal suggestivo scenario dello stadio “Atleti Azzurri d’Italia”, biancorossi in campo ospiti dell’Albinoleffe per la 29°giornata di campionato. Dopo due sconfitte consecutive maturate con Padova e Venezia, il Diavolo va a caccia di punti salvezza senza gli indisponibili Baccolo, Branduani, Caidi e Petrella. Sulla sponda bergamasca, assenti Agnello, Ammirati, Coser, Magli, Virdis.

LE FORMAZIONI UFFICIALI
ALBINOLEFFE 
(3-4-1-2): 32 Nordi, 5 Zaffagnini, 4 Gavazzi (Cap.), 3 Scrosta; 7 Gonzi (72′ Guerriera), 8 Loviso, 27 Di Ceglie, 10 Cortellini; 17 Giorgione (89′ Ravasio); 9 Mastroianni (77′ Nichetti), 18 Montella.
A disp.: 1 Cortinovis, 2 Mondonico, 11 Moreo, 14 Dondoni, 16 Anastasio, 24 Mandelli.
All.: Alvini.

TERAMO CALCIO (3-5-2): 30 Narciso, 5 Altobelli, 6 Speranza (Cap.), 28 Sales; 19 Scipioni (55′ Fratangelo), 4 Spighi, 18 Amadio, 7 Di Paolantonio (57′ Ilari), 15 Karkalis; 9 Barbuti (67′ Tempesti), 10 Sansovini.
A disp.: 22 Calore, 3 Imparato, 8 Palladini, 14 Camilleri, 17 Masocco, 20 Carraro.
All.: Ugolotti.

Arbitro: Fabio Schirru di Nichelino (TO).
Assistenti: Antonello Mangino e Antonio Santoro di Roma 1.

Ammoniti
: Spighi (T), Sales (T), Gavazzi (A), Speranza (T).
Reti: 49′ Scrosta (A).
Note: giornata soleggiata, terreno di gioco in buone condizioni (recupero 1′pt; 4′st).
Spettatori: 500 circa (trenta circa da Teramo).

Primo tempo bloccato tatticamente e con un’occasione per parte, quella biancorossa firmata da Spighi con una conclusione dai venti metri. In avvio di ripresa la testa di Scrosta porta in vantaggio i seriani. Con l’ingresso di Fratangelo si passa al 4-3-3, ma non si registrano palle gol eclatanti. I biancorossi incassano così il terzo ko consecutivo e rimandano il riscatto alla prossima sfida casalinga con il Gubbio di domenica prossima (ore 18:30, stadio “Bonolis”).